La Polizia di Stato nell’ambito di unazione di prevenzione e repressione dei reati, ha eseguito in Ostuni un’ordinanza di applicazione di misura cautelare personale nei confronti di un cittadino di Napoli per il reato di stalking.

A.L., classe 1982, pregiudicato sempre in materia di reati contro la persona, è stato raggiunto da unordinanza di divieto di avvicinamento alla ex compagna, ai luoghi abitualmente frequentati dalla stessa e ai suoi genitori. Dovrà osservare una distanza di non meno di 500 metri e non potrà comunicare con alcun mezzo né con la ex né con i suoi congiunti.

Il provvedimento restrittivo è stato firmato dal Giudice per le Indagini Preliminari in perfetto accordo con le indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Brindisi e condotte da personale del Commissariato di P.S. della Città Bianca.

Nel corso degli accertamenti scaturiti dalla denuncia della donna si è appurato che le violenze, sia fisiche che psicologiche, si sono protratte per diverso tempo e in più occasioni le ha procurato anche delle lesioni. La vittima per timore di peggiori conseguenze non si è neppure recata in ospedale.

La malcapitata è stata inoltre interessata da gravi minacce se avesse continuato a non incontrare il suo ex compagno, il quale non accettava assolutamente la fine della relazione ritenendo la vittima una “cosa” di sua esclusiva proprietà.

Ancora una volta si pone l’attenzione sulla necessità di rivolgersi immediatamente alle Istituzioni epresentare immediata denuncia al fine di scongiurare ben più gravi conseguenze.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.