Riceviamo e pubblichiamo la nota arrivata in redazione sul salvataggio di una giovane da un annegamento.

Una crisi glicemica ed una serie di crampi stavano quasi per farlo affogare.
Ad evitare il peggio un militare di 32 anni ostunese, Aldo Trizzi, che richiamata dai lamenti del giovane in difficoltà (F.V.) si gettava in acqua senza esitare un attimo, tirandolo fuori dall’acqua privo di sensi.

Il tutto aveva luogo nel primissimo pomeriggio del 2 agosto scorso, sulla scogliera di Creta Rossa, Marina di Ostuni. Al primo soccorso del militare dell’Esercito Italiano, che provvedeva al massaggio cardiaco, faceva seguito il tempestivo intervento dei paramedici del presidio medico di Villanova, allertati dall’Avvocato penalista Francesco Sabatelli, anch’egli presente sulla scogliera di Creta Rossa dove hanno avuto luogo i fatti.

Dopo lo sforzo per il salvataggio anche il giovane militare aveva un piccolo mancamento per il quale, oltre che dai paramedici presenti sul posto, era assistito da un altro soggetto presente Vincenzo Argentiero, gestore di un Pub nella zona ottocentesca di Ostuni.
Il giovane malcapitato, tenuto sotto osservazione per alcune ore dal P.S. di Ostuni, veniva rilasciato nel tardo pomeriggio, con affidamento al medico curante.

Anche il militare veniva trasportato con ambulanza al Pronto Soccorso di Ostuni e rilasciato con prognosi di ansia reattiva in seguito ad evento. F.V., dopo aver ripreso i sensi, ha inteso esprimere la sua riconoscenza al militare, segnalando quanto accaduto anche ai suoi superiori gerarchici, tra cui il comandante del Reggimento Fanteria di Barletta, ove Trizzi è effettivo, e financo al Ministro della Difesa Dott.ssa Elisabetta Trenta.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.