I due inventavano finti incidenti stradali per recuperare denaro, smascherati e denunciati dagli agenti del commissariato di Ostuni.

Truffavano anziane donne nella Città Bianca, intercettati in fragranza di reato dagli agenti del Commissariato di Ostuni. Sotto la lente d’ingrandimento degli inquirenti due napolentani residenti a Napoli, ma in trasferta per compiere truffe ai danni di donne anziane, molto probabilmente i due dopo la denuncia riceveranno un foglio di via per l’allontanamento da Ostuni.

Dopo il finto incidente per estorcere denaro ad una settantenne e ed il furto di un bracciale d’oro sempre per pagare un finto sinistro ad un’altra vittima sempre della Città Bianca, i poliziotti del Commissariato di Ostuni hanno intercettato i due malviventi nei pressi del parcheggio di via Tenente Specchia.

Nell’auto dei due gli agenti hanno trovato alcune scatole regalo vuote, carta da imballaggio e nastro isolante, che servivano ai due per continuare a truffare, molto probabilmente l’ennesima truffa stava per andare in scena. I truffatori prendevano appuntamenti telefonici per avviare la loro truffa, sono diverse le telefonate che i due avevano fatto.

Da sottolineare il lavoro che il Commissariato di Ostuni sta facendo in questi giorni su tutto il territorio di competenza, sono diverse le denunce e gli arresti per garantire la sicurezza e l’ordine pubblico. L’appello è sempre quello di denunciare tutte le anomalie che avvengono sul territorio.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.