IMG 20170301 WA0006
IMG 20170301 WA0006
Pubblicità
Farmacia Matarrese estate 2020 Ostuni
Pubblicità

Recuperati una Pala Meccanica, un camion con sponda, un autovettura provento di furto e una centralina vergine decodificata.

Prosegue l’attività di controllo del territorio da parte del personale del Commissariato di P.S. di Ostuni, diretto dal Commissario Capo Gianni ALBANO.

In costante sinergia con le direttive rese dal Questore di Brindisi, Dottor Maurizio MASCIOPINTO, e rivolte alla prevenzione e repressione dei reati in generale ed, in special modo, di quelli che ledono ed offendo il patrimonio, nei giorni scorsi, personale della Squadra Volante del Commissariato, nel corso di un pattugliamento notturno all’interno di alcune contrade agricole ricadenti nell’ampia giurisdizione di competenza, interveniva in una campagna lungo la Ostuni-Ceglie messapica, insospettito da strani rumori uditi in lontananza.

Più nello specifico: muovendo da alcune segnalazioni di cittadini e proprietari terrieri nonché dalla volontà di attenzionare le aree agricole di competenza nell’ottica di una capillare azione di prevenzione, un dipendente equipaggio del Commissariato, notava lungo la provinciale Ostuni-Ceglie, alcune tracce di pneumatici di grosse dimensioni che conducevano all’interno di una stradina interpoderale adiacente ad un cantiere edile. Avendo intuito che si stesse consumando un furto, ci si addentrava potendo ascoltare il rumore del motore di un camion acceso nonché di un autovettura che, di colpo si interrompevano, avendo i manigoldi percepito di essere stati scoperti.

Così, sfruttando l’estesa campagna, il buio della notte, si dileguavano non portando a compimento quanto programmato nei minimi dettagli. Di fatti, l’immediato sopralluogo, permetteva di appurare che il cancello di accesso al cantiere era stato forzato e il lucchetto tranciato nonché dall’interno era stata già caricata sul cassone di un camion munito di sponda, una Pala meccanica cingolata, pronta per essere portata via.

Si appurava inoltre che il camion era stato appena asportato all’interno del Comune di San Michele Salentino e che sul posto dell’intervento, era stata anche abbandonata un utilitaria rubata all’inizio del corrente mese in Martina Franca avente, all’interno del vano motore, una centralina decodificata collegata per poterla mettere in moto.

Promozione Spazio Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne

L’autovettura veniva rinvenuta dai poliziotti con tutti e quattro gli sportelli aperti a testimonianza di una rapita fuga dei malviventi. Il bilancio, dunque, è di una Pala meccanica, di un camion con sponda, di un autovettura e di una centralina decodificata, recuperati, oltre all’ingente furto tempestivamente sventato. La refurtiva, di un valore superiore ai 30 mila euro, dopo gli accertamenti di rito, è stata restituita, con somma soddisfazione dei proprietari.

La sequenza criminale accertata e la circostanza del furto del camion con sponda e, a seguire se non fossero stati “disturbati” dalla Polizia di Stato, della Pala meccanica, già “caricata” come detto, lasciano presumere che il tutto sarebbe stato utilizzato probabilmente nel corso della stessa notte, per assaltare le colonnine di benzina dei distributori della zona, di solvente divelte, proprio grazie all’azione d’urto di pesanti mezzi d’opera come quello recuperato.

Le attività d’indagine proseguiranno nei prossimi giorni al fine di riuscire a rintracciare i delinquenti datisi alla fuga. L’azione di controllo del territorio da parte della Polizia di Stato proseguirà nei prossimi giorni senza sosta al fine di poter garantire, anche grazie ad una sana collaborazione da parte della cittadinanza, il raggiungimento dell’importante fine della sicurezza generale.

Comunicato Stampa Polizia di Stato di Ostuni

POTRESTI ESSERTI PERSO...