Villanova Alghe Porto Scarico 2
Villanova Alghe Porto Scarico 2
Pubblicità
Farmacia Matarrese estate 2020 Ostuni
Pubblicità

Le mareggiate degli ultimi giorni, nel litorale della Città bianca, hanno fatto riemergere l’annosa questione delle alghe nel porto di Villanova.

A sollevare la criticità, oltre ai residenti della borgata, anche il Movimento civico 17 marzo liberi. «Ogni anno, in questo periodo, il porto di Villanova viene ricoperto da un tappeto di alghe, antiestetiche e maleodoranti, che mal si conciliano con lo splendore della nostra località marina. L’immagine di cittadina turistica modello viene così offuscata da questo degrado, abbandonato alla sua sorte. E’ vero, è un problema che si verifica ogni anno e lungi dal puntare il dito verso una amministrazione piuttosto che un’altra– sottolineano i rappresentanti della lista civica – dato che è la natura stessa a riversarsi così impetuosa e un po’ “irrispettosa”».

Porto di Villanova, protestano i residenti. Interviene il Movimento 17 Marzo Liberi.Alghe ammassate in ciò che rimane dei fondali della piccola area portuale; piante marine in stato di putrefazione; le correnti marine fanno il resto: il tutto rende l’aria irrespirabile, come sottolineato anche, da chi vive e lavora ogni giorno a Villanova. «Ci appelliamo all’amministrazione, affinché presti “riparo” a questo spiacevole evento naturale. Dobbiamo amare e coccolare il nostro paese in ogni periodo dell’anno, non ha senso altrimenti- dichiarano dal Movimento 17 marzo- praticare dei veloci “lifting” per prepararlo alla “bella” stagione, sicuramente più apprezzata per i grandi guadagni che porta alla nostra comunità, e poi lasciarlo al degrado incurato. I primi a rispettare Ostuni devono essere i suoi cittadini, abbiamo tutti una responsabilità verso la nostra comunità. I cittadini devono sollevare i problemi e una corretta Amministrazione deve ascoltare e provvedere».

Promozione Spazio Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne

Poesidonia depositata sotto la banchina del passeggio, che, negli ultimi giorni, con il primo tiepido sole ha creato situazioni a dir poco sgradevoli, con puzze nauseanti, non solo a ridosso del litorale, ma anche fino alle scogliere che separano dal molo piccolo. «Ci auguriamo, infine, che l’amministrazione rispetti le promesse fatte in campagna elettorale e dopo aver preso atto della situazione ripristini il decoro del porticciolo- conclude la nota della lista civica- partendo dalle alghe e continuando con l’illuminazione, i cestini porta rifiuti e le panchine».

Fonte Nuovo Quotidiano di Puglia

POTRESTI ESSERTI PERSO...