corpo forestale stato Brindisi bracconaggio
corpo forestale stato Brindisi bracconaggio
Pubblicità
Farmacia Matarrese estate 2020 Ostuni
Pubblicità

L’uomo è stato sorpreso a caccia senza porto d’ armi: denunciato dalla Forestale dopo inseguimento.

E’ stato denunciato dagli agenti del Comando Stazione Forestale di Ostuni un uomo, A.M. di anni 59 di Brindisi, incensurato, per porto abusivo di armi e munizioni e furto venatorio, con informativa alla Procura della Repubblica di Brindisi, con sequestro di fucile, cartucce e selvaggina abbattuta.

I Forestali erano in perlustrazione nelle campagne alla periferia di Brindisi in contrada Grottamiranda quando, udendo degli spari negli uliveti, si sono avvicinati all’ uomo che imbracciava un fucile da caccia il quale, alla vista degli agenti, ha iniziato una fuga a piedi, fino ad un deposito agricolo di sua proprietà, all’ interno del quale si rinchiudeva.

Vi usciva poco dopo, consentendo ai Forestali di accertare che A.M. era sprovvisto di porto d’ armi, che aveva abbattuto alcuni esemplari di tordo, e quindi gli venivano contestati i reati con denuncia a piede libero.

Promozione Spazio Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne

Quest’ ultimo episodio riporta l’ attenzione sul fenomeno del bracconaggio in provincia di Brindisi, con l’ utilizzo di armi da caccia da parte di persone sprovviste di autorizzazioni dell’ autorità di pubblica sicurezza, e quindi sul controllo sulla circolazione e l’ uso di fucili.

Il Corpo forestale dello Stato, pur con organici di personale assai ridotti, continua a profondere il massimo impegno nel controllo sull’ attività venatoria, al fine di garantire la legalità e la tutela dell’ ambiente e dei cittadini. Questi ultimi, soprattutto con le segnalazioni telefoniche al numero di emergenza ambientale “1515”, si confermano collaboratori insostituibili nella lotta al bracconaggio.

POTRESTI ESSERTI PERSO...