IMG 20160816 WA0003 1
IMG 20160816 WA0003 1
Pubblicità
Farmacia Matarrese estate 2020 Ostuni
Pubblicità

Droga, la Polizia arresta due giovani del posto

Due arresti per droga da parte del commissariato di Ostuni. Sequestrati 6 grammi di sostanza stupefacente, tra ecstasy e ketamina, 720 euro, proventi da spaccio ed un telefono cellulare. L’operazione degli uomini del commissario Gianni Albano ha portato all’arresto di due giovani della Città bianca: Piero Semeraro 26 anni e Gennaro Zizza 27 anni. Sono accusati di detenzione ai fini di spaccio di droga “pesante”, in concorso tra di loro. Questa mattina ci sarà l’udienza di convalida davanti al Gip della procura di Brindisi Giuseppe Licci. Semeraro, difeso dall’avvocato Giuseppe Bagnulo, si trova nel carcere di Brindisi. Zizza, assistito dal legale Andrea Melpignano, è in regime di arresti domiciliari. L’operazione delle forze dell’ordine rientra in un’attività di contrasto al fenomeno dello spaccio e consumo di sostanze stupefacenti lungo tutto il litorale nord della Città bianca, che soprattutto nei giorni di Ferragosto ha fatto registrare presenze da record in termini di affluenze nei lidi e nelle discoteche, di giovani. Da settimane la polizia monitorava gli spostamenti dei due ostunesi, concentrando l’attenzione anche nei pressi del bar dove lavorava il 26enne. Secondo la ricostruzione dell’autorità giudiziaria si ripeteva in zona uno strano e sospetto viavai di soggetti, noti agli uffici di Polizia quali consumatori di droga. Stessa circostanza che si è verificata anche la sera dell’arresto, quando il barista sarebbe stato pedinato in tutti i suoi movimenti dagli inquirenti. L’uomo è stato visto uscire di volta in volta dal bar, prendendo contatti con il suo smartphone. Dopo l’acquisizione di altre prove, anche con il supporto di auto civette della Polizia, gli uomini, a disposizione del commissario Gianni Albano, hanno intimato l’alt alla vettura guidata da Zizza, che in quei momenti si trovava insieme a Semeraro. Gli agenti hanno deciso di approfondire gli accertamenti all’interno degli uffici del commissariato di Ostuni. Le perquisizioni personali hanno fatto emergere le prove, degli indizi acquisiti dai poliziotti durante l’indagine. Nascosta all’ interno della biancheria intima del 26enne è stata ritrovata una bustina in plastica trasparente, chiusa all’ estremità, con all’ interno diverse dosi di droga. I 10 birilli di sostanza stupefacente rinvenuti, di varia forma e peso, già sistemati in confezionamento tipico da spaccio, contenevano al loro interno Mdma e ketamina, per un totale di circa 6 grammi. Inoltre, nelle tasche dei pantaloni di Semeraro, veniva rinvenuta e sequestrata, la somma di danaro di 720 euro in banconote da 50, 20 e 5 euro, ritenuta provento di spaccio. Sottoposto a sequestro penale anche il suo telefono cellulare anche in merito ai successivi sviluppi dell’indagine. Le operazioni di controllo svolte al ragazzo alla guida dell’auto hanno dato esito negativo. I due secondo la ricostruzione dei poliziotti, per quanto avrebbe confermato dal 27enne,  erano diretti in alcuni locali tra Rosa Marina ed il Pilone. Nel corso di altri controlli i poliziotti della Città bianca  hanno fermato quattro individui in possesso di droga,  cocaina ed hashish, per 4 grammi e che venivano segnalati al Prefetto di Brindisi per le determinazioni di competenza, per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti e psicotrope.

Promozione Spazio Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne

POTRESTI ESSERTI PERSO...