Molto probabilmente si tratta di una bravata fatta da un gruppo di ragazzini ospiti della struttura.

La bravata di un gruppo di ragazzini potrebbe aver causato un incendio che nella serata di ieri (12 luglio) ha danneggiato il gazebo di legno del ristorante situato all’interno del villaggio turistico Valtur, sul litorale di Ostuni. Da quanto appurato dai poliziotti del locale commissariato al comando del commissario capo Gianni Albano, un piccolo focolaio sviluppatosi sul retro dell’edificio nel giro di pochi minuti si è propagato fino a dei tavolini di plastica. Da lì, poi, le fiammate hanno raggiunto la tettoria di legno della veranda.

Si ipotizza che l’incendio abbia cominciato a prendere consistenza intorno alle ore 21,15. Solo un’ora dopo, però, ci si è accorti del rogo. A quel punto è stato chiesto l’intervento dei vigili del fuoco. Sul posto si sono recate due squadre (una del distaccamento della Città Bianca, uno del comando di Brindisi) con il supporto di un’autobotte.

I pompieri sono rimasti sul posto fino a mezzanotte inoltrata per mettere l’area in sicurezza, scongiurando il rischio che potessero accendersi altri focolai. Recatisi sul posto per i rilievi del caso, i poliziotti sospettando quindi che alcuni ospiti del villaggio turistico (forse dopo aver gettato un mozzicone di sigaretta) abbiano innescato il focolaio, inconsapevoli delle conseguenze che questo avrebbe avuto.
Gli investigatori, di concerto con il pm di turno del tribunale di Brindisi Giuseppe De Nozza, sono al lavoro per risalire all’identità degli autori della ragazzata. Va detto che non vi è mai stata una situazione di pericolo per gli ospiti del villaggio, in quando quel ristorante è operativo solo fino alle ore 13,30 e si trova in una zona isolata della struttura, poco battuta nelle ore serali.

Fonte Brindisireport.it

POTRESTI ESSERTI PERSO: