Si è tenuto questa mattina a palazzo S. Francesco ad Ostuni il vertice provinciale del comitato ordine pubblico e la sicurezza, per l’estate 2016.

Il tavolo tecnico di coordinamento  è stato  presieduto dal prefetto di Brindisi Annuziato Vardè. Nella Città bianca sono giunti  tutti i rappresentanti delle forze dell’ordine impegnate nel controllo del territorio brindisino. A fare gli onori di casa il sindaco di Ostuni Gianfranco Coppola, una vita nelle forze armate, ed oggi a capo di un’altra importante istituzione. Il trend positivo, in termini di flussi turistici per l’alto Salento, necessità – è stato da più parti riferito- di un controllo costante, come già quotidianamente avviene, e soprattutto di una dotazione organica maggiore. Un argomento che questa mattina è stato oggetto di discussione tra i rappresentanti delle forze dell’ordine, soprattutto dopo le istanze presentato dal Sap (sindacato autonomo di Polizia) che non ha nascosto la sua preoccupazione per l’assenza della città di Ostuni, tra quelle in cui è previsto un rafforzamento di agenti da impiegare sul campo. Questa mattina intanto sono state stilate le procedure di coordinamento per monitorare tutte le aree del territorio ostunese.  «E’ stata una riunione proficua, utile ad acquisire ulteriori elementi di conoscenza –spiega il prefetto Vardè- per pianificare le strategie coordinate dei servizi di controllo del territorio». Sensibilizzeremo adeguatamente il Ministero dell’interno – conclude Vardè- per segnalare questa necessità e per richiedere rinforzi».Il sindaco di Ostuni Gianfranco Coppola ha ringraziato il prefetto di Brindisi Annunziato Vardè per aver accolto la sua richiesta di confronto sull’importante tema, ed ha sottolineato la partecipazione della sua amministrazione, tramite la polizia municipale che di recente ha visto l’assunzione per il periodo estivo di altre unità, nel controllo del territorio.

POTRESTI ESSERTI PERSO: