Ostuni Porto Villanova 21 giugno 11
Ostuni Porto Villanova 21 giugno 11
Pubblicità
Farmacia Matarrese estate 2020 Ostuni
Pubblicità

L’ira dei residenti. Le proteste dei commercianti. Porto di Villanova invaso dalle alghe e dagli odori nauseanti.

«Non si può lavorare in queste condizioni». Il malcontento diffuso dei titolari delle attività, ieri ha raggiunto l’apice. Alghe ammassate in ciò che rimane dei fondali della piccola area portuale; piante marine in stato di putrefazione; le correnti marine fanno il resto: il tutto rende l’aria irrespirabile, come sottolineato da chi vive e lavora ogni giorno nella borgata di Villanova. I primi interventi di rimozione sono avvenuti nel marzo scorso. A distanza di tre mesi il problema si ripropone.  La prossima rimozione delle alghe è prevista nei prossimi giorni, ma intanto, in queste ore monta la protesta. Poesidonia depositata sotto la banchina del passeggio, che, ieri, con il primo sole estivo ha creato situazioni a dir poco sgradevoli, con puzze nauseanti, non solo a ridosso del litorale, ma anche fino alle scogliere che separano dal molo piccolo. Situazione che potrebbe sbloccarsi a breve: l’impegno di spesa l’amministrazione comunale lo avrebbe assunto, all’indomani dell’approvazione del bilancio. Ora risolte le procedure burocratiche, a cui saranno aggiunte le analisi dell’alghe, si provvederà alla pulizia dell’area ed allo smaltimento della poesidonia ammassata nel porto di Villanova.

Promozione Spazio Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne

POTRESTI ESSERTI PERSO...