IMG 5216
IMG 5216
Pubblicità
Pubblicità
Volantino Spazio Conad Mesagne

Al via il processo sul distacco dell’intonaco avvenuto lo scorso 13 aprile nell’istituto “Pessina”.

Si è avviato ieri mattina con la prima udienza il processo sui fatti accaduti all’istituto “Pessina” di Ostuni. Si sono costituiti parte civile i due alunni e la maestra che il 13 aprile dello scorso anno rimasero feriti a causa del crollo di una parte del soffitto della classe della scuola Pessina di Ostuni, stessa decisione per il Comune che intende chiedere i danni e la condanna dei responsabili.

La richiesta di processo riguarda: Palmiro Brocca, di Lecce, legale rappresentante della ditta incaricata di eseguire i lavori di intonacatura del plesso scolastico; Salvatore Molentino, direttore dei lavori (difeso dall’avvocato Francesco Sabatelli), Roberto Melpignano, dirigente dell’ufficio tecnico del Comune di Ostuni. I tre sono accusati, a vario titolo, anche di inadempimento di contratti di pubbliche forniture, rovina di edifici e di altre costruzioni, falso ideologico in aggiunta al capo di imputazione principale per lesioni personali colpose.

Nel pomeriggio abbiamo ascoltato il sindaco di Ostuni Gianfranco Coppola