Ostuni Alto
Ostuni Alto
Pubblicità
Pubblicità
Volantino Spazio Conad Mesagne

Casa di riposo Giosuè Pinto, lavoratori in stato di agitazione.

Preoccupa il futuro degli operatori della casa di riposo “Pinto-Cerasino“, che si trova a pochi passi dall’edifico Vitale di Ostuni rischia la chiusura. 41 dipendenti rischiano il posto di lavoro. A lanciare l’allarme il presidente della Cooperativa Orizzonti Laurita Orofino, che gestisce la struttura Rssa. I lavoratoti denunciano quasi 4 stipendi ancora da partecipare più altri arretrati.  Le difficoltà derivano dal mancato contributo economico che l’asl di Brindisi non starebbe più erogando. I problemi sono sul tavolo della direzione amministrativa dell’asl di Brindisi che sta vagliando l’intera situazione, per chiarire quale potrà essere il futuro del Pinto.