È di 14 arresti il bilancio dell’operazione odierna condotta dai Carabinieri

Blitz dei Carabinieri in tutta la provincia di Brindisi e giro di vite al traffico di droga. È di arresti il 14 (di cui 7 in carcere e 7 ai domiciliari) il numero degli arrestati la banda che utilizzava i bambini per lo spaccio di cocaina, hascisc e marijuana. L’operazione effettuata in queste ore dai carabinieri del comando provinciale di Brindisi nelle città di Ceglie Messapica, Villa Castelli, ma anche di Oria, su ordinanze di custodia cautelare emessa dal gip del tribunale di Brindisi su richiesta della Procura della Repubblica. Il gruppo controllava la distribuzione delle sostanze stupefacenti anche in province vicine, come quella di Taranto (Grottaglie uno dei comuni interessati). Gli spacciatori in varie circostanze, per aggirare i controlli, nascondevano le dosi di droga addosso ai propri figli minorenni. I particolari delle indagini e l’esito dell’operazione condotta all’alba dall’Arma saranno illustrati alle 9,45 dal procuratore capo Marco Dinapoli a palazzo di giustizia.

L’operazione odierna massa a segno dai Carabinieri, è stata battezzata “Free Castles”, intesa come “Liberiamo (Villa) Castelli”. Gli episodi si sono verificati fra il 2013 e il 2015. Durante le indagini, i carabinieri della compagnia di Francavilla Fontana al comando del capitano Nicola Maggio hanno effettuato vari sequestri di droga, di cui uno di 2 chili e 700 grammi di cocaina ritrovati a Villa Castelli il 20 settembre del 2013. Gli arrestati risiedono a Ostuni, Villa Castelli, Oria, Ceglie Messapica, Grottaglie e Martina Franca.

Il Video

 

 

POTRESTI ESSERTI PERSO: