Dopo una complessa operazione di polizia, gli agenti del locale Commissariato, hanno tratto in arresto nella serata di ieri, Pasquale Pasquino. L’accusa spaccio di droga. Oltre all’arresto di Pasquinio, sono state denunciate altre due persone, individuati e identificati decine di tossicodipendenti acquirenti. Torna il consumo della droga molto famosa negli anni 80, l’eroina.

La Video Intervista al dott. Francesco Angiuli

Commissariato Ostuni Arresto Pasquino  (4)Pasquinio utilizzava un sistema efficace per driblare i controlli di polizia, le dosi confezionate, al momentoPASQUINIO classe .1973 del controllo venivano ingerite dal pluripregiudicato classe 1973. Il nascondiglio della sostanza era un muretto a secco di una campagna di contrada Lamatroccola sulla provinciale che collega Ostuni a Martina Franca. Dopo un’accurata indagine i poliziotti coordinati dal vice questore, Francesco Angiuli, hanno catturato ieri sera Pasquale Pasquinio e recuperato 200 grammi di eroina purissima, destinata alla lavorazione e alla vendita, la sostanza tagliata avrebbe garantito al pregiudicato un guadagno di circa 150 mila euro.

I clienti di Pasquinio e della compagna venivano contattati al SERT ( Servizio per le Tossicodipendenze) dell’ospedale Civile di Ostuni, infatti i due malviventi erano in cura per la disintossicazione e da tempo erano sotto il controllo dei servizi sociali. I due venditori della droga durante i trattamenti al SERT prendevano i contatti con gli acquirenti. Appuntamenti fissi per la vendita alcuni bar di Ostuni.

Numerosi i clienti che giungevano dai paesi limitrofi alla Città Bianca ad acquistare la droga, molti di loro incensurati.

Il luogo del ritrovo della droga

 

 

 

POTRESTI ESSERTI PERSO: