Un nuovo svincolo per raggiungere in tempi brevi la stazione e la zona industriale. E’ quanto sarà realizzato nelle prossime settimane ad Ostuni lungo la Sp 20 che collega la Città Bianca a Villanova.

Un intervento non molto distante dalla rotatoria principale, che oggi disciplina il traffico nelle due direzioni di marcia: centro urbano e litorale. A distanza di quasi 10 anni dalla bretella realizzata nel 2012, e dalle polemiche che accompagnarono la viabilità in questo tratto della provinciale, da qui a qualche settimana ora ci sarà una sostanziale novità. In particolare chi proviene da Villanova potrà giungere fino alla stazione ferroviaria o le attività presenti in questa area della zona industriale di Ostuni utilizzando questa nuova corsia. Lo si potrà fare solo in unico senso di marcia: da Villanova verso il centro urbano.

Il progetto, ora in fase di esecuzione, deriva da economie di spese relativo all’appalto per la riqualificazione delle strade extra urbane e della marina. La soluzione realizzata dagli uffici del comune di Ostuni, per un valore di 40 mila euro, ha ottenuto il via libera da parte della Provincia di Brindisi. Come si legge nella delibera approvato dalla giunta in questo modo si permette “agli automezzi di entrare direttamente nella zona industriale a monte della linea ferroviaria senza necessariamente giungere al rondò antistante la concessionaria Opel, come avviene attualmente con un allungamento di qualche chilometro del percorso, e conseguente maggiore inquinamento e impatto ambientale derivante dal traffico veicolare”.

Da qui la nuova pianificazione che riguarderà un solo senso di marcia. «Abbiamo ripristinato uno svincolo già esistente, e consiste semplicemente in un’uscita sulla strada provinciale Ostuni-Villanova verso la zona industriale, per abbreviare il percorso. Non si creano punti di conflitto pericolosi- spiega Giovanni Spalluto funzionario del comune di Ostuni e responsabile del procedimento-ma si tratta di un’uscita dalla strada esistente. Voglio precisare che non ci saranno problematiche relative alla sicurezza stradale con questo intervento. Si tratta di una lieve modifica alla viabilità esistente. Si eliminano i punti di intersezione». Subito dopo Ferragosto questa nuova viabilità dovrebbe essere operativa.

Il cantiere è stato infatti già avviato. «Questo intervento nasce da una petizione da parte degli operatori della zona industriale della Città Bianca, che ritenevano che questa area specifica fosse completamente tagliata fuori dalla provinciale. Per questo- spiega l’assessore ai lavori pubblici del comune di Ostuni Giuseppe Francioso- abbiamo previsto questo particolare intervento». Secondo quanto ritengono dall’amministrazione comunale lo svincolo avrà una doppia valenza. «Oltre a quelle che sono le necessità delle imprese, sarà importante anche per quei particolari flussi turistici- continua Francioso- che utilizzano la stazione ferroviaria. Ringrazio l’ing. Spalluto per aver portato a termine la pianificazione di quest’opera, che altro non sarà che una corsia di decelerazione con la quale si potrà raggiungere la zona industriale e la stazione ferroviaria di Ostuni, non compromettendo in nessuna maniera la sicurezza stradale».