Riceviamo e pubblichiamo la lettera di un nostro lettore che riguarda un fatto accaduto al molo del porto di Villanova.

“Spettabile redazione, nella giornata del 20 agosto verso le 9.20 del mattino ero seduto sugli scogli del porto di Villanova in prossimità della torre rossa.

Sugli scogli adiacenti c’erano persone che prendevano il sole, qualcuno nuotava e altri passeggiavano. Dopo qualche minuto sono arrivati i carabinieri e alcuni rappresentanti della guardia costiera che ci hanno chiesto di abbondare l’area, in quanto era stata emessa un ordinanza da parte della guardia costiera che imponeva il divieto di sosta nella zona e anche il divieto di transito. Le forze dell’ordine hanno detto che sarebbero stati messi dei cartelli di avviso per i cittadini.

A circa tre giorni di distanza non sono stati collocati cartelli o transenne. Di fatti la gente continua a recarsi nella stessa zona e pochi a mio avviso sono a conoscenza del divieto. Sarebbe opportuno che l’amministrazione comunale chiarisse le modalità di accesso alla zona di concerto con la guardia costiera e l’autorità preposte”.