Venerdì 6 novembre alle ore 15:00 con la presentazione ai genitori e agli studenti parte il percorso di Alternanza Scuola Lavoro “Makers4edu” per la classe quinta dell’opzione Scienze Applicate.

Si tratta di un progetto di 50 ore che coinvolge 20 studenti e si articola in due fasi, lezioni d’aula e stage nell’azienda partner, la Creare s.n.c. di Daniele Talliente e Pierangelo Serio, così suddivise:

  • 20 ore di didattica frontale/seminariale durante le quali i corsisti saranno guidati ad allineare le conoscenze di base nonché acquisiranno competenze specifiche in materia di startup di impresa.
  • 30 ore di formazione in azienda, tramite attività di ricerca/azione e design thinking, con un percorso orientato al learning by doing.

Un percorso di formazione che si allinea con le priorità che la Regione Puglia ha inteso attuare per migliorare l’elaborazione, l’introduzione e attuazione delle riforme dei sistemi di istruzione, formazione e lavoro in modo da migliorare l’integrazione e sviluppare l’occupabilità, con particolare attenzione all’orientamento; inoltre, questi percorsi introdotti nel curricolo scolastico aumentano l’accesso all’istruzione e alla formazione iniziale, professionale ed universitaria, migliorandone la qualità e favoriscono la creazione di reti tra università, centri tecnologici di ricerca, mondo produttivo e istituzionale con particolare attenzione alla promozione della ricerca e dell’innovazione.

Il percorso formativo parte da una descrizione di base degli elementi fondanti di un’azienda per approfondire, poi, i caratteri organizzativi, i criteri di analisi e programmazione di singole attività aziendali, stimandone i risultati per capitalizzare i profitti in un’ottica di mantenimento e crescita competitiva. Le scelte metodologiche (cooperative learning, discussione, laboratorio, lezione frontale, ricerca-azione, simulazione, learning by doing, learning by mistake) saranno determinate nello specifico di ogni lezione in relazione agli obiettivi prefissati. L’elemento fondante della didattica sarà nell’approccio laboratoriale, operativo e dinamico. Le attività svolte in aula e fuori dall’aula forniranno agli allievi strumenti per analizzare i propri interessi e le proprie attitudini e per potenziare le capacità di effettuare scelte, valutando situazioni complesse.

L’attivazione di progetti di Alternanza Scuola Lavoro al Liceo è stato uno degli obiettivi sostenuti con impegno e competenza dalla Dirigente Scolastica dott.ssa Annunziata Ferrara fin dal primo anno di dirigenza del Liceo Pepe Calamo. Ora, il potenziamento dell’offerta formativa in alternanza scuola lavoro trova puntuale riscontro nella legge 13 luglio 2015, n.107, che ha inserito organicamente questa strategia didattica nell’offerta formativa di tutti gli indirizzi di studio della scuola secondaria di secondo grado come parte integrante dei percorsi di istruzione. Il ruolo dell’alternanza scuola lavoro nel sistema di istruzione ne esce decisamente rafforzato ed è particolarmente significativo se inserito all’interno di un curricolo liceale.