Il pontefice visitò Brindisi nel giugno del 2008

La notizia della morte di Joseph Ratzinger fa riaffiorare il ricordo della visita pastorale che si svolse il 14 e 15 giugno 2008, con l’arrivo in Papamobile, un primo bagno di folla in piazzale Lenio Flacco e l’angelus presso la spianata di Sant’Apollinare, davanti a decine di migliaia di fedeli. Da più di 900 anni Brindisi non ospitava un pontefice.

Le condizioni di Ratzinger, 95 anni, si erano aggravate pochi giorni prima di Natale. “Con dolore informo che il Papa Emerito, Benedetto XVI, è deceduto oggi alle ore 9:34, nel Monastero Mater Ecclesiae in Vaticano”, ha fatto sapere il direttore della Sala stampa della Santa Sede, Matteo Bruni. I funerali saranno celebrati il 5 gennaio. Dalla mattina di lunedì 2 gennaio 2023, il corpo del Papa Emerito Benedetto XVI sarà nella Basilica di San Pietro in Vaticano per il saluto dei fedeli.

I funerali del Papa Emerito Benedetto XVI saranno celebrati giovedì 5 gennaio alle 9:30 in Piazza San Pietro, e saranno presieduti da Papa Francesco. Lo ha riferito il direttore della Sala stampa vaticana, Matteo Bruni.

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha rilasciato la seguente dichiarazione:

«La morte del Papa emerito Benedetto XVI è un lutto per l’Italia. La sua dolcezza e la sua sapienza hanno beneficato la nostra comunità e l’intera comunità internazionale. Con dedizione ha continuato a servire la causa della sua Chiesa nella veste inedita di Papa emerito con umiltà e serenità. La sua figura rimane indimenticabile per il popolo italiano. Intellettuale e teologo ha interpretato con finezza le ragioni del dialogo, della pace, della dignità della persona, come interessi supremi delle religioni. Con gratitudine guardiamo alla sua testimonianza e al suo esempio».

Il cordoglio di Giorgia Meloni: “un gigante della fede e della ragione”

Il presidente del Consiglio ha “espresso al Santo Padre Francesco la partecipazione del governo e mia personale al dolore suo e dell’intera comunità ecclesiale”, ricordando che Benedetto XVI è stato “un uomo innamorato del Signore che ha messo la sua vita al servizio della Chiesa universale e ha parlato, e continuerà a parlare, al cuore e alla mente degli uomini con la profondità spirituale, culturale e intellettuale del suo magistero. Un cristiano, un pastore, un teologo: un grande della storia che la storia non dimenticherà”.