Sabato 22 novembre a Masseria Refrigerio: ‘San Martino e il maialino’ a cura del Lions Club Ostuni

Lions Cani per ciechi
Lions Cani per ciechi
Volantino Spazio Conad Mesagne

Come ogni anno il Lions Club Ostuni “New Century”, presieduto da Giuseppe Cariulo ripropone l’evento socio-gastronomico “San Martino e il maialino”che si svolgerà sabato 22 novembre presso Masseria Refrigerio ed anche per questa nona edizione la quota di beneficienza sarà devoluta a favore del “Servizio Cani Guida dei Lions”. E’ una iniziativa che vede ormai da anni impegnati i Lions a livello nazionale e il Club New Century in particolare.Va riconosciuta l’importanza della capacità di dedicare un pò di se stessi e del proprio tempo agli altri e alle tantissime organizzazioni, laiche e cattoliche, presenti sul nostro territorio che operano sia a livello locale che in paesi lontani in nome dei principi di solidarietà propri del club e che con la loro generosa attività aiutano a superare le differenze e a far crescere l’amicizia tra le persone e tra i popoli .Nel Centro Addestramento di Limbiate, la più grande struttura con queste finalità, ogni anno circa 50 cani guida sono addestrati e consegnati a non vendenti che, sempre gratuitamente, sono ospitati per il training di affiatamento con il proprio futuro compagno di vita. La Onlus è finanziata da donazioni dei Lions Clubs d’Italia, di imprese e enti pubblici, da privati cittadini, nonché dalle quote associative dei sostenitori. Pur in un’epoca di elevata tecnologia, il cane guida è per ora l’unico mezzo per consentire a chi è privo del dono della vista, una sia pur relativa normalità di vita. Le scuole per cani guida (di solito pastori tedeschi, labrador e golden retriver) hanno lo scopo di addestrare gli animali a svolgere quelle attività per assistere i non-vedenti o le persone fisicamente diversamente abili ad avere una maggiore mobilità. Il periodo di addestramento per gli animali varia da uno a due anni di età mentre tra i 5 e i 9 mesi, l’animale impara ad essere fedele compagno. I cani guida sono offerti gratuitamente (ed ecco perché i club lionistici si impegnano nella raccolta di fondi), mentre sono a carico della persona le spese di trasporto per recarsi al luogo dell’addestramento e conoscere il proprio cane. Il servizio “cani guida” dei Lions, dal 1959 al 2014, ha addestrato e consegnato 1940 cani guida . Un progetto importante e socialmente significativo, dunque che mediante un’occasione di piacevole socializzazione, dimostra che «quando si agisce insieme, i problemi diventano più piccoli e le comunità migliorano». Ed è proprio per questo pregevole scopo che l’invito degli organizzatori è aperto ed ampiamente rivolto a chiunque si senta di voler e poter fare qualcosa per il prossimo. Per dare un segno tangibile del proprio impegno sociale, l’appuntamento è fissato alle ore 21.00.

ANGELA ANGLANI

Continua a leggere su OstuniNotizie.it