Paolo pinna (al centro)
Paolo pinna (al centro)

A seguito di una lettera pervenuta da un cittadino della zona rurale, inviata al servizio di igiene ambientale e agli organi di informazione, arriva la nota di risposta dell’Assessore all’Ambiente Arch. Paolo Pinna.

“Mi preme sottolineare che il cittadino risultava proprietario di un deposito C2 e di una unità collabente sin dal 2016 che poi ha ristrutturato e accatastato il 17/07/2021 come abita-zione A7 con richiesta di inizio attività ricettiva sin dal 19/07/2021 (richiesta depositata al SUAP).

Il cittadino – prosegue Pinna – ad oggi non ha presentato denuncia TARI pur svolgendo at-tività di tipo ricettivo turistico. Nella nota, dichiara di essere stata negli uffici della ditta Bian-co per richiedere la consegna dei carrellati il 18/06/2021 quindi prima di finire i lavori e ini-ziare l’attività. Non è vero che i carrellati non vengono consegnati nelle aree rurali ma come è ovvio, vengono consegnati solo a chi è registrato per la prima volta a ruolo TARI così come le isole ecologiche intelligenti possono essere utilizzate a chi ha presentato la denuncia per la Tassa sui rifiuti in area rurale che, se struttura ricettiva, riceve le tessere specifiche.”

Dopo le puntualizzazioni l’assessore conclude: “Ci si aspetta, da chi utilizza il nostro terri-torio a fini imprenditoriali turistici, più rispetto per l’Amministrazione esprimendo doglianze vere e non pretestuose e false. Invece di condannare chi sporca il territorio si continua a giu-stificare chi abbandona sacconi di indifferenziato (vi saranno sanzioni salate grazie alle video-trappole) vicino alle isole intelligenti facendolo di proposito poichè le dimensioni impediscono di entrare nelle bocche automatizzate: le isole ecologiche intelligenti sono un servizio di im-plementazione e non di sostituzione del porta a porta.

Chiudo dicendo che essere in regola con il pagamento delle tasse è il primo passo per poter vivere da cittadini responsabili pretendendo i diritti e garantendo i doveri. Pur tuttavia i nostri uffici sono sempre disponibili a risolvere i problemi degli utenti quando vengono presentati nella forma e modalità prevista”.