Rifiuti nelle campagne

Ancora botta e risposta tra il consigliere Brescia e l’assessore Pinna sul ciclo dei rifiuti nella Città Bianca.

Dopo la nostra intervista all’assessore Pinna, è tornato a parlare il consigliere Angelo Brescia sul ciclo dei rifiuti nella nostra città: “Mi spiace costatare che l’assessore Pinna descrive una situazione diversa dalla realtà, probabilmente lui vive poco nella nostra città e non conosce tutte le criticità che i cittadini hanno affrontato in questa stagione estiva – ha sottolineato Brescia che poi ha proseguito – Caro assessore Pinna io svolgo il compito di Consigliere Comunale di opposizione ed ho il dovere di raccogliere le doglianze dei cittadini e renderle pubbliche, le isole ecologiche mobili come già detto nel mio intervento precedente, sono quasi sempre piene e non vengono svuotate con regolarità, sono decine le lamentele che mi sono giunte non da turisti, ma da cittadini Ostunesi che pagano un oneroso servizio che non gli viene adeguatamente fornito, le ripeto: possiamo dare una risposta a questi cittadini ostunesi?”.

Il consigliere del Partito Democratico ha poi provocato l’assessore Pinna: “Forse è lei che deve svolgere il compito di assessore in modo diverso, uscendo un po’ più dal suo ufficio a controllare la città segnalando a chi di dovere dove è necessario intervenire facendo in modo che i consiglieri di opposizione (che svolgono la loro funzione) come me, siano meno critici nei confronti dell’amministrazione. La invito se tutto è apposto come dice lei a prendere foglio e penna e seguirmi in un giro per la città per costatare le doglienze della popolazione”.

Infine: “Caro assessore Pinna, le ricordo che la nostra è una città turistica che purtroppo si presenta sporca e carente di servizi. Visto che non lo ha fatto, la invito a farsi un giro nel centro storico dove l’incuria regna sovrana, non ritiene necessario un lavaggio periodico dell’intero pavimento in pietra che è lercio e incrostato di sporcizia? Non ritiene che la nostra bellissima piazza debba essere lavata nel periodo estivo tutti i giorni senza che chi passaggio resti con i piedi incollati al pavimento? Non ritiene che le contrade meritino una raccolta più funzionale, che ci debba essere una maggiore attenzione e pulizia in tutti gli ingressi della città? Ci è voluta una nostra segnalazione per risistemare e ripulire dai rifiuti le aree a parcheggio in estate inoltrata, creando non pochi disagi ai turisti ma anche agli stessi cittadini ostunesi, per non parlare della mancanza di cestini getta carte che dove sono raramente ubicati sono sempre stracolmi. Mi fermo qui, perché ho la vaga impressione che lei non conosce le problematiche della nostra Ostuni, forse è arrivato il momento di informarsi e di dare risposte concrete a chi le aspetta da tempo”.