Parcheggi a pagamento

E’ polemica politica nella Città Bianca per quanto sta avvenendo nelle ultime ore, in merito alle gestione dei parcheggi con strisce blu. Manca l’intesa per una nuova proroga tra amministrazione e società privata: il servizio al momento è sospeso.

“Purtroppo dobbiamo constatare l’ennesimo elemento di inefficienza della pubblica amministrazione che governa il comune di Ostuni, per quello che si è verificato nel servizio di parcheggio con strisce blu. La ditta che gestisce il servizio ha rifiutato la sesta proroga”. Così il consigliere comunale del gruppo Avanti Ostuni Giuseppe Tanzarella.

“Le proroghe tecniche devono essere limitate al tempo necessario per bandire e portare a termine una nuova gara. Ad Ostuni, invece, le procedure ad evidenza pubblica, le gare di appalto si protraggono per anni senza mai giungere a conclusione. In questa maniera -attacca il rappresentante dell’area socialista – non c’è nessuna tutela per i posti di lavoro così come dei cittadini che di questi servizi ne usufruiscono. Ieri mattina ho provato un dispiacere enorme nel vedere gli operatori andare a chiedere al sindaco ed all’amministrazione di ripristinare il servizio. Di individuare una soluzione.”

“Non è concepibile che in un paese civile, che si voglia dire turistico, all’avanguardia, succedano cose simili, in contrasto, anche – continua Giuseppe Tanzarella – con quanto disposto dall’Anac, sulle stesse proroghe tecniche che non possono diventare molteplici come in questo caso. Sulla questione dei parcheggi ci sono altre nubi: con verbali e multe sparite dai radar, e dai nuovi capitolati, con le tante richieste di chiarimenti giunte dalle società che volevano partecipare al nuovo bando. E’ giunto il momento di sapere che fine hanno fatto le multe, che fine ha fatto il servizio e quelle che saranno le prospettive. Prospettive da conoscere anche i concorsi infiniti. Una situazione – conclude Giuseppe Tanzarella – che noi speriamo che si possa risolvere quanto prima”.

parcometro strisce blu ostuni