Ospedale di Ostuni, Brescia: “Ritorno alla normalità ma con certezze sul personale medico”

Ospedale di Ostuni
Ospedale di Ostuni
Volantino Spazio Conad Mesagne

L’ex consigliere comunale Angelo Brescia, torna a parlare dell’esigenza che l’Ospedale di Ostuni torni “no-covid”.

“L’ospedale di Ostuni deve tornare ad essere punto di riferimento per la Valle d’Itria soprattutto alla vigilia dell’estate ormai avviata – con queste parole Angelo Brescia ex consigliere comune della Città Bianca torna a parlare della situazione del nosocomio di via Villafranca – è fondamentale riportare l’ospedale alle funzionalità no-covid, visto che anche gli esperti dicono che i virus respiratori con il caldo perdono la loro carica.

Dall’altra parte la ASL di Brindisi dovrà reperire tutto il personale che servirà per rimettere in moto tutti i reparti che al momento sono bloccati, ben vengano i finanziamenti e la ripartenza dei lavori per la nuova piastra, ma è fondamentale trovare il personale sanitario per riportare l’ospedale nuovamente alla piena funzionalità.

Leggi anche  Tommaso Gioia: “Raccontiamo i fatti reali sull'ospedale di Ostuni”

In questo periodo, dove la popolazione si triplica, bisogna farsi trovare pronti affinché l’assistenza sanitaria sia di livello alto, con un pronto soccorso funzione e con i reparti di ortopedia, pneumologia, chirurgia, medicina e radiologia, tornino alla funzione pre-covid. Sono certo che il direttore generale Flavio Roseto – conclude Brescia – riuscirà insieme all’ufficio regionale sanitario a riportare l’ospedale di Ostuni alla piena funzionalità”.

Continua a leggere su OstuniNotizie.it