Una nuova organizzazione per far fronte all’emergenza: spazio alle dirette con studenti e professori per una full immersion al liceo.

Dato il particolare momento, chi nel mondo della scuola si occupa di orientamento scolastico si è ritrovato a dover accantonare il tradizionale “open day”, la presentazione dell’offerta formativa, per lasciare spazio alle modalità on line e, come nel caso del Liceo “Pepe-Calamo”, anche a quelle ‘social’, attraverso i profili di Facebook e Instagram.

«Una novità che abbiamo colto al volo – afferma il Dirigente Scolastico, prof. Francesco Dell’Atti – e che lascia molto spazio alla voce degli studenti».
Saranno proprio i liceali, infatti, con le loro spiccate capacità tecniche e comunicative, i protagonisti di queste giornate, per offrire una testimonianza autentica del loro percorso scolastico; ad affiancarli, naturalmente, alcuni docenti, che si alternano a illustrare, per ogni indirizzo di studio – classico, scientifico e scienze applicate – le caratteristiche della scuola.

Dopo le prime esperienze di laboratori online, programmati all’interno di un progetto di continuità, con gli studenti della media inferiore, l’organizzazione delle dirette appare vincente, grazie al lavoro di squadra dei docenti con il costante supporto del ‘team digitale’ della scuola.

Gli appuntamenti hanno avuto inizio sabato, presso la Sezione Scientifica “Pepe”, con le attività di approfondimento scientifico, come le applicazioni di robotica nei diversi campi e le collaborazioni con le realtà del territorio, nazionali e internazionali, tra cui spicca quella col CERN; attività e collaborazioni di rilievo, che hanno consentito al “Pepe” di vincere il primo premio, in ambito provinciale, per l’ex alternanza scuola-lavoro (oggi PCTO).

Domenica 13 dicembre sarà la volta dell’Open Day della Sezione Classica, il “Calamo”; ragazzi e famiglie alle prese con la scelta della scuola superiore saranno, così, condotti in una vera e propria full immersion nel liceo.
«Sarà un itinerario virtuale avvincente – spiegano dal “Calamo” – che consentirà ai più curiosi di conoscere per la prima volta la scuola e le sue attività più significative: dal percorso biomedico al laboratorio teatrale “Officina del Sole”, dalla conoscenza delle scoperte archeologiche del nostro territorio al progetto “Io sono una persona libro”. Senza dimenticare, naturalmente, le lingue classiche, ma in una veste del tutto rinnovata, anche grazie all’insegnamento Cambridge International, che consente d’innestare sul latino la didattica dell’inglese».

Innovazione, inclusione e attenzione al territorio, del resto, sono le chiavi del successo che contraddistinguono il “Calamo”, che quest’anno, per la provincia di Brindisi, ha conquistato la vetta di Eduscopio 20/21, la mappa dei migliori istituti superiori d’Italia tracciata dalla prestigiosa Fondazione Agnelli.
La nuova formula dell’Open day si strutturerà in dirette al mattino, secondo un calendario di laboratori e sportelli informativi che si avvicenderanno a partire dalle 10 e fino alle ore 13, accessibili sulla piattaforma Google Meet.

Prossimi appuntamenti di Open Day: sabato 16 e domenica 24 gennaio per la Sezione Classica “Calamo”; domenica 17 e sabato 23 gennaio per la Sezione Scientifica “Pepe”.