Marina di Ostuni, Amati: “Ammesse a finanziamento opere di estensione della rete idrica per 51 milioni. Parola al Comune”.

Comunicazione del presidente della Commissione regionale Bilancio e programmazione Fabiano Amati.

“L’Autorità idrica pugliese ha approvato lo studio di fattibilità sull’estensione della rete idrica nella marina di Ostuni e ha autorizzato le spese per la progettazione. Ora si attende il preventivo nulla osta del Comune di Ostuni e l’acquisizione al patrimonio comunale delle strade allo stato ancora intestate a ditte private, oltre che la riperimetrazione dell’agglomerato per gli insediamenti allo stato esterni, ossia Gorgognolo, Costa Merlata, Torre Pozzelle e Mogale. Spero dunque che il Comune faccia tutto al più presto.

Il programma di estensione della rete prevede la realizzazione della nuova diramazione al servizio degli abitati di Ostuni, Carovigno e nuovo serbatoio di Ostuni, per un costo stimato di 20milioni; infrastrutturazione idrico-fognaria delle marine del litorale sud di Ostuni all’interno della perimetrazione, per un costo stimato di 27 milioni; infrastrutturazione idrico-fognaria delle marine del litorale sud di Ostuni nella futura riperimetrazione, per un costo stimato di 4 milioni. Pertanto il costo complessivo del programma ammonta a 51 milioni di euro.”