La sede sociale del circolo tennis di Ostuni intitolata alla memoria di Renato Santomanco. Domenica scorsa in una manifestazione pubblica che ha visto la partecipazione dei soci del club ostunese, è stata scoperta la targa posta proprio difronte ai campi da tenni, alla presenza del presidente del CTO Cosimo Suma e di Roberto Santomanco.

«È un momento importante per la storia del circolo tennis di Ostuni – afferma il presidente Cosimo Suma –. Negli anni questo posto era identificato nella persona di Renato Santomanco, che ha voluto che questo spicchio di Città Bianca diventasse da rudere a polo sportivo nel cuore della città. Dopo la sua prematura scomparsa, abbiamo fortemente voluto intitolare a lui, per il momento la sede sociale del nostro circolo, e per il futuro abbiamo pensato di avviare tutte le pratiche perchè l’intero circolo porti il suo nome. Per questo bisognerà attendere che la burocrazia faccia il suo corso».

Renato Santomanco ha dedicato la sua vita dedicata alla professione di assicuratore, alla politica, allo sport ed al volontariato. Ha fondato il circolo tennis di Ostuni nel 1975 ed è stato anche il presidente della squadra di basket nel 2011, quando la formazione ostunese approdò in Legadue. Nell’Amministrazione cittadina ha ricoperto più volte diversi ruoli tra cui assessore con deleghe ai lavori pubblici ed al turismo, proprio nei primi anni ‘90 durante il suo mandato ha ridisegnato il servizio raccolta e smaltimento rifiuti e ha dato il via a tante altre iniziative che hanno lasciato il segno tra cui «Un’emozione chiamata Libro», la creazione dell’ente «Museo Civico della Murgia Meridionale di Ostuni» e l’Associazione degli «Amici della Cavalcata».

Durante la manifestazione di intitolazione il figlio di Renato ha espresso un ringraziamento speciale a tutto il direttivo ed a tutti i soci del circolo da parte di tutta la famiglia Santomanco.