Pitturazione Centro Storico3
Pitturazione Centro Storico3

Entro il 15 maggio 2018 “tutti i proprietari e possessori dei fabbricati siti nella zona antica della Città, nella zona settecentesca e ottocentesca, comunque di interesse storico e tutti i fabbricati risultati tinteggiati a latte di calce, devono ripristinare la tinteggiatura”.

L’ordinanza firmata dal Sindaco, Gianfranco Coppola scade il prossimo 15 maggio 2018 e l’amministrazione comunale ha voluto ricordare ai proprietari degli immobili del Centro storico le conseguenze della mancata esecuzione della suddetta ordinanza.

“L’Ufficio Tecnico Comunale e il Comando di Polizia Urbana sono incaricati della vigilanza in ordine all’esecuzione dell’ordinanza. Gli stessi Uffici dovranno relazionare dettagliatamente sulla esecuzione del provvedimento, oltre all’eventualità in caso di inadempienza, inoltrando al competente ufficio le pratiche per il recupero a carico degli inadempienti, delle spese di che trattasi. In caso di inadempienza o dimenticanza la tinteggiatura verrà eseguita d’ufficio a spese dei trasgressori.

Dalla tinteggiatura devono essere esclusi i portali, gli stemmi, le cornici artistiche e le opere in pietra che dovranno restare del colore naturale. “Il nostro Centro Storico” spiega il Sindaco, Gianfranco Coppolacostituisce una risorsa fondamentale del patrimonio storico – culturale della nostra Città; una perla che per le sue caratteristiche è capace di attrarre flussi turistici rilevanti in particolare durante il periodo estivo.

La caratteristica principale che unifica l’insieme urbanistico ed edilizio di questa parte della Città è rappresentata dalla tradizionale coloritura in bianco delle sue costruzioni – conclude Coppola – ecco il perché di questa ordinanza. La decisione è nata dalla convinzione che dobbiamo sempre essere vigili per evitare di perdere le peculiarità del nostro territorio e tramandare ai nostri figli le bellezze che i nostri genitori hanno costruito e custodito gelosamente”.