Cappetta forum1
Cappetta forum1

Il Coordinamento del Forum, riunito il 3  marzo  2017, ha analizzato il Piano di Riordino Ospedaliero, lo ha comunicato in una nota il presidente Enzo Cappetta.

Il Direttore Generale della ASL di Brindisi, con delibera N° 301 del 17/2/2017,  ha avviato la prima fase della attuazione del Riordino della rete ospedaliera in provincia di Brindisi, in esecuzione della Delibera Regionale N° 1933 del  30/11/2016, relativa al Regolamento di Riordino della Rete Ospedaliera in Puglia.

L’Ospedale di Fasano è stato chiuso a partire dal 1 marzo 2017, sarà riconvertito in  Presidio Territoriale di Assistenza; il suo Pronto Soccorso è stato trasformato in Punto di Primo Intervento Territoriale (PPIT). L’Ospedale di Ostuni, classificato come Ospedale di Base, sarà dotato di 16 posti letto per Chirurgia, 20 p.l. di Lungodegenza, 32 p.l. di Medicina, 18 p.l. di Ortopedia e 20 p.l. di Pneumologia e del Pronto Soccorso.

Dal 22 febbraio 2017 è stato disposto il blocco dei ricoveri in Cardiologia e l’organizzazione di un   Servizio di 12 ore giornaliere (8 – 20) con pronta disponibilità notturna e festiva, funzionante nella Unità Complessa di Medicina.

Dal 22 febbraio 2017 è stato anche disposto il blocco dei ricoveri in Pediatria e l’organizzazione di un Servizio Ambulatoriale di 6 ore giornaliere ( 8 – 14)  per 5 giorni (lunedì – venerdì) settimanali. Il blocco dei ricoveri in Cardiologia e in Pediatria ha sollevato la giusta protesta dei cittadini di Ostuni che hanno subito una ulteriore riduzione dei servizi sanitari essenziali per la tutela della salute di adulti e bambini.

Il Direttore Generale dott. Giuseppe Pasqualone, dopo le prime proteste di domenica 26 febbraio e su richiesta del Sindaco e delle forze politiche, ha dichiarato la sua disponibilità a valutare un servizio Pediatrico di 24 ore giornaliere, attraverso un incremento della rete di urgenza disponibile in Pronto Soccorso. Ha respinto ogni possibilità di revisione del servizio di 12 ore per Cardiologia.

Nel Consiglio Comunale di Ostuni, monotematico sui servizi sanitari,  del 13 febbraio 2017 il Direttore Generale ha comunicato che il Pronto Soccorso sarà momentaneamente trasferito in locali più adeguati ( i locali oggi utilizzati per i prelievi del sangue del laboratorio analisi e le stanze vicine), in attesa dei locali della Piastra di Ampliamento che saranno pronti dopo un ulteriore adeguamento del progetto esecutivo.

Questi i fatti accaduti.

Il Coordinamento del Forum valuta negativamente le ultime risoluzioni del Direttore Generale della ASL,  in applicazione della delibera 301 del 17 febbraio 2017. In questo modo si sta privando di Servizi Sanitari essenziali il vasto territorio della zona nord della provincia di Brindisi. Si sta creando un vuoto di cura e di assistenza, in assenza del potenziamento dei Servizi Sanitari Distrettuali della zona.    Non sono considerati in modo adeguato   i Livelli Essenziali di Assistenza (LEA) previsti dal Decreto Ministeriale N° 70 del 2015 ed è stato trascurato l’obiettivo prioritario del diritto di accesso omogeneo e uniforme alle cure di tutti i cittadini.  Il Piano di Riordino Ospedaliero si realizza solo con chiusure di Ospedali e di Reparti, rinviando ogni Riconversione e Potenziamento di Servizi  a tempi futuri non definiti.  Si rende precario il diritto fondamentale alla Salute e si danneggiano gravemente le fasce più deboli della collettività   (bambini, anziani e ammalati gravi).

Il Coordinamento del Forum propone all’attenzione del Sindaco di  Ostuni, del Direttore Generale ASL-Brindisi e  di tutte le Associazioni e dei Cittadini l’urgenza di operare per 1) affermare il diritto alla salute e a servizi sanitari efficienti nella zona nord della provincia di Brindisi, 2) potenziare il funzionamento del Pronto Soccorso dell’Ospedale di Ostuni con servizi di osservazione breve  H24 di Pediatria e di Cardiologia, 3) trasferire il Pronto Soccorso dell’Ospedale di Ostuni nei locali della Piastra di ampliamento. Dopo 12 anni di attesa, cambio di ditte, revisioni di prezzi e 6 milioni di euro impegnati vanno completati rapidamente i lavori, senza ulteriori blocchi e ritardi, 4) ridurre i tempi delle liste di attesa per visite e controlli strumentali, 5) potenziare i servizi socio- sanitari territoriali del distretto BR 2 per non lasciare soli anziani, malati gravi, e famiglie, 6) riclassificare l’Ospedale di Ostuni  che copre i bisogni di tutta la fascia Nord della provincia di Brindisi da Carovigno a Fasano.

Il Forum delle associazioni di Ostuni aderisce alla Manifestazione di sabato 4 marzo 2017, organizzata dal Comitato per il Diritto alla Salute della Zona Nord di Brindisi.

Il Forum delle Associazioni esprime la sua solidarietà agli operatori della cooperativa “Orizzonti” che gestisce la Residenza comunale  per Anziani “Pinto-Cirasino” di Ostuni e chiede al Direttore Generale della ASL di intervenire per garantire il servizio di assistenza ai 41 anziani.