L’ex assessore del Comune di Ostuni Giovanni Fedele interviene sulle scelte fatte dalla commissione prefettizia in merito al calendario natalizio ed alle luminarie.

Ecco le parole dell’ex assessore

“Con determina n 2803 del 6 dicembre 2022 é stata affidata direttamente alla ditta De Cagna, l’installazione delle luminarie con 36.600 euro di spese. Oltre all’albero in Piazza della Libertà che speriamo sia acceso il giorno dell’Immacolata, le uniche vie interessate saranno via Cattedrale, Corso Mazzini, Corso Vittorio Emanuele, Corso Cavour, viale Pola, Piazza Italia, via Fogazzaro. Non si é potuto pubblicare un bando con relativa gara, perché ancora una volta non lo si é programmato in tempo, arrivando al fotofinish e dovendo accettare l’unica offerta arrivata.

La somma stanziata é largamente insufficiente lasciando sguarnito il 90% del territorio ostunese. Non si é voluto incontrare gli esercenti per coadiuvargli economicamente nel costruire addobbi degni di una città meravigliosa che arranca mentre ad esempio ammiriamo, passeggiamo, compriamo (purtroppo) a Locorotondo, Alberobello, Mesagne, Monopoli, Martina… mentre la nostra economia arranca. Ribadisco, si stanzino ulteriori somme per dare un impulso alle nostre Attività Produttive. Anche sugli eventi c’é molto poco: sono stanziati con Delibera di Giunta n 2701 del 24 novembre 2022, 30.040 euro per nove eventi in un periodo che dura 30 giorni, dall’8 dicembre 2022 al 6 gennaio 2023.

Anche qui, si faccia un ulteriore sforzo coinvolgendo le scuole di vario ordine e grado, chiedendo alle tante Associazioni, idee, progetti da concretizzare con aiuti economici congrui. Se c’é la volontà, si fa ancora in tempo”.