Anche la Sezione ANPI “Maggiore Antonio Ayroldi” di Ostuni risponde all’appello lanciato dal
Presidente nazionale, Gianfranco Pagliarulo: promuovere una grande campagna di tesseramento con iniziative e manifestazioni che diano voce a quel popolo di ragazzi, di donne, di lavoratori che non ci sta a vivere in un tempo in cui «spira un vento autoritario e oscurantista e ritorna l’incubo della guerra».

La scelta della sezione locale è quella di dedicare una mostra fotografica e documentaria al
movimento studentesco ostunese degli anni Settanta dal titolo evocativo: Una generazione in bianco e nero che ha sognato a colori. «C’è chi considera i movimenti giovanili di quegli anni sconfitti dalla storia – spiega Isabella Ayroldi, Presidente della Sezione “Maggiore Antonio Ayroldi” – A parere di alcuni, infatti, le idee di cui erano portatori i movimenti giovanili si sarebbero rivelate illusorie, velleitarie, viziate da ideologismo esasperato. È, al contrario, necessario ricordare che proprio attraverso quelle battaglie furono conquistate importanti posizioni nel campo del diritto di rappresentanza dell’universo giovanile e fu consolidata nel Paese una cultura democratica ed antifascista».

Quanto di recente avvenuto nelle scuole di Firenze e Padova fa meglio comprendere come non si tratti di una sterile operazione nostalgica, bensì di vivificare il bene prezioso di una esperienza formidabile fondata su valori civili imprescindibili. «Le foto e i documenti di quegli anni – aggiunge la Presidente – restituiscono da un lato l’orgoglio di aver compiuto, a suo tempo, la scelta giusta, dall’altro rappresentano le tracce di un’eredità e di un esempio da consegnare ai giovani di oggi: lo slancio delle lotte solidali, la passione per le proprie idee, il senso di appartenenza ad una causa comune».

La mostra, allestita presso i locali della Sezione Classico del Liceo “Pepe-Calamo” e presentata da Renato Greco, sarà inaugurata il 16 marzo prossimo, alle ore 17:00, durante un incontro che vedrà anche la partecipazione di Raffaele Pellegrino, vice Presidente dell’IPSAIC, Istituto Pugliese per la Storia dell’Antifascismo e dell’Italia Contemporanea “Tommaso Fiore”, di Bari.

L’intervento del giovane studioso pugliese sarà dedicato, a 75 anni dalla sua promulgazione, alla Costituzione nel suo passare, come affermava Piero Calamandrei a proposito della Repubblica italiana, «dall’empireo degli ideali alla concretezza terrena della storia».

Le iniziative della Sezione ANPI ostunese proseguiranno anche nel pomeriggio seguente; il 17 marzo, infatti, presso l’Auditorium “Luigi Greco”, alle ore 19:00, si terrà il concerto della band “RedLem” con la partecipazione della voce solista Marcella Notarpietro.


Ultima modifica: