Ospedale di Ostuni lavori nuova piastra 1
Volantino Spazio Conad Mesagne

I lavori della Piastra dell’ospedale di Ostuni continueranno e si concluderanno, solo strumentalizzazione nelle parole del Segretario Provinciale della Lega Zizza.

Di ridicolo e vergognose ci sono solo le parole di Zizza , noi abbiamo solo comunicato che ieri sono iniziati i lavori del 1 piano della piastra della piastra dell’ospedale di Ostuni, ED E’ VERO!!!!! I cittadini di Ostuni e dell’Alto Salento sono perfettamente in grado di giudicare quello che sta accadendo in queste ore all’ospedale di Ostuni, e non hanno bisogno dell’aiuto di Zizza. Tutti quelli che mi conoscono sanno che nella mia vita non ho mai preso in giro nessuno, e l’ultimo cosa che farei è quella di prendere in giro i miei tantissimi amici di Ostuni. Purtroppo la campagna elettorale fa scordare a Zizza anche le minime cognizione della matematica oppure non avendo argomenti cerca di mistificare la realtà, cerco di rinfrescarli la memoria.

Michele Emiliano è Presidente della Regione Puglia dal 2015 (non da 15 anni) che a “declassare” i presidi ospedalieri sono stati Zizza e il suo ex amico del suo ex partito Raffaele Fitto, terremotando di fatto, non solo la provincia di Brindisi, ma tutta la sanità regionale e andando via, cacciati dai pugliesi, ma purtroppo ci hanno pure lasciato una voragine nel bilancio regionale da quasi 1 miliardo di Euri che hanno pagato i pugliesi. Veniamo ad oggi se Zizza si interessasse un pò di sanità, ed è palese che non lo fa, saprebbe che uno dei problemi principali della sanità italiana è la scarsità di personale medico, e che la regione Puglia non assume medici non perché è cattiva, ma più semplicemente perché non ce ne sono, per colpa di politiche nazionali negli ultimi 25 anni sbagliate e che lui quando era senatore non ha neanche tentato di correggere (numero chiuso alle facoltà di medicina e pochissimi posti per le specializzazioni).

Questo di Zizza è un tentativo maldestro di carpire un voto, consapevole del fatto che la Lega è in caduta libera nei sondaggi e che per questa circostanza anche questa volta sarà difficilissimo per lui prendere una poltrona in parlamento.

Del resto come si può pretendere che meridionali votino la lega che in caso di vittoria ha già proposto di lasciare il gettito dei tributi nei territori dove sono generati, il che significa che toglieranno tantissime risorse ai cittadini e alle famiglie del sud.
Non sono candidato, non ho chiesto voti, ho solo comunicato una cosa positiva che è accaduta ieri per il nostro territorio, so che a Zizza interessa solo il voto, ma a tanta gente interessa, Comprendiamo invece lo scetticismo di coloro che temono, dopo tanti annunci andati a vuoto, una ennesima delusione, soprattutto a ridosso di una tornata elettorale, anche se i lavori dovevano iniziare a fine luglio e per problemi di natura tecnico-burocratica sono slittati a settembre.
Chiediamo solo un po’ di fiducia, partiamo da un dato certo, ieri finalmente i lavori sono iniziati, il tempo è galantuomo vedremo chi ha mentito.

Tommaso Gioia

Continua a leggere su OstuniNotizie.it