Fondi FAI, i “Luoghi del cuore” da votare in provincia di Brindisi

Una veduta della Cattedrale di Ostuni
Volantino Spazio Conad Mesagne

Scade il 15 dicembre prossimo il termine di voto per partecipare all’undicesima edizione del censimento.

C’è tempo fino al 15 dicembre prossimo per partecipare all’undicesima edizione del censimento “I Luoghi del Cuore” promosso dal Fai – Fondo per l’Ambiente italiano Ets e Intesa Sanpaolo Spa, con la finalità di valorizzare, tutelare e recuperare il patrimonio storico-artistico e naturalistico italiano.

Gli enti promotori si rivolgono a tutti i cittadini italiani e stranieri chiedendo loro di votare i luoghi italiani che amano e che vorrebbero vedere difesi, valorizzati, recuperati. I contributi saranno così suddivisi: 50mila euro al primo classificato, 40mila euro secondo classificato, 30mila euro al terzo classificato

Gli obiettivi del progetto sono tre. Sensibilizzazione: per sollecitare l’attenzione di cittadini e Istituzioni sul valore del patrimonio storico-artistico e naturalistico italiano e sull’importanza di proteggerlo e valorizzarlo, invitandoli ad attivarsi e ad agire concretamente in suo favore.

Conoscenza: per contribuire a portare i luoghi che più amiamo e le loro eventuali esigenze all’attenzione della comunità e delle istituzioni.- Tutela e Valorizzazione: per favorire, con un percorso “dal basso”, le istanze della società civile, favorendo l’innescarsi di processi virtuosi di tutela e valorizzazione.

Per Ostuni troviamo in lista: Centro storico, Cattedrale, Colline di Sant’Oronzo, Chiesa rupestre di San Biagio, Chiesa Madonna del Pozzo, Convento delle Monachelle, Chiese rupestri e coste di Ostuni, Cala dei Ginepri, Bosco di Carestia, Castello del Porto turistico di Villanova, Chiesa Sant’Oronzo, chiesa San Francesco di Paola, Belvedere Ostuni, Costa Merlata, Dune e boschi di Ostuni e Torre Canne, Fiume Incalzi in località Villanova, Frantoio, Fumarola, Lido Morelli, Madonna della Grata, Masseria Li Sarturi, Murge, orti storici terrazzati, Pescheria di fiume Morelli, ponte del pover’uomo, Porto Villanova e Bagno delle Monache, Santuario Madonna della Nova, Spiaggia contrada Monticelli, spiaggia di Rosa Marina, spiaggia di Villanova, spiaggia Pilone, Torre Pozzelle, Torre San Leonardo, Uliveti di Capitolo, ulivi della Marina, Valle d’Itria, zona settecentesca di Ostuni.

Continua a leggere su OstuniNotizie.it