Domani l’ultimo saluto al giovanissimo Pietro Sisto

Adv
Adv
Grafiche Nacci

Il funerale si svolgerà domani alle 9.30 presso la chiesa di Villa Specchia.

Si è spento dopo tre settimane dopo l’impatto sulla provinciale Ostuni – Cisternino, il giovane sedicenne Pietro Sisto coinvolto in un sinistro stradale avvenuto lo scorso 23 ottobre 2022, quando con la sua moto andò a sbattere prima contro il muretto di cinta a destra della provinciale in contrada Trinchera, e poi fortemente il capo sul manto stradale.  Il giovane ha lottato per 25 giorni contro la morte, le sue condizioni erano già gravi poco dopo l’impatto e sono rimaste tali, anche nelle ore successive al ricovero all’ospedale “Perrino” di Brindisi.

Adv

Il 23 ottobre scorso, gli agenti della polizia locale di Ostuni, intervenuti lungo la provinciale, acquisirono i primi elementi per ricostruire la dinamica esatta. Non ci furono altri veicoli coinvolti nel sinistro: resta ancora però da capire le ragioni della perdita del controllo della Ktm 125 guidata dal giovane 16enne. Ulteriori chiarimenti potrebbero giungere anche dagli accertamenti sulla moto, posta sotto sequestro subito dopo il sinistro.

La sua prognosi è stata già da subito riservata, fino al trasferimento all’ospedale “Le Torrette” di Ancora, dove nelle ultime ore è arrivata la notizia che non speravamo oggi di raccontarvi. Sui social appena appresa la notizia, è arrivato alla famiglia il cordoglio di tutta la cittadinanza che aveva risposto all’appello del padre di Pietro a donare il sangue per salvare la vita del figlio. Nelle ultime ore la salma del giovane ha raggiunto la Città Bianca e giace nel salone parrocchiale, lo svolgimento del rito funebre nella mattinata di sabato 19 novembre, alle 9.30 presso la parrocchia Santa Famiglia a Villa Specchia.

Adv
Volantino Spazio Conad Mesagne
Adv