Corso Mazzini, i residenti: “chiediamo più rispetto”

Oleandri Corso Mazzini
Volantino Spazio Conad Mesagne

Tra i problemi emersi il verde pubblico e la viabilità dell’arteria di collegamento tra il centro storico e i parcheggi.

Corso Mazzini. Storica arteria a pochi passi dalla centralissima e visitatissima Piazza della Libertà, il corso è preso da quelli che potremmo chiamare «problemi di stagione».

A destare preoccupazione e particolare fastidio, sono gli oleandri presenti lungo tutto il corso che con la loro fioritura, hanno praticamente invaso i balconi delle abitazioni, causando ai residenti una serie di problemi. «Quest’anno con la mancata potatura degli alberi – attaccano i residenti – siamo stati invasi sia dai rami e dalle foglie e successivamente dai pidocchi. Non abbiamo potuto fruire dello spazio abitativo né tanto meno abbiamo potuto aprire i balconi per far arieggiare le nostre abitazioni. Ci siamo sentiti murati vivi – aggiungono e questo accade ogni anno in primavera».

Un problema comune, quello messo in evidenza, a diverse zone della città di Ostuni, visti i tanti spazi verdi da manutenere, che vengono curati con poca forza lavoro a disposizione del Comune.
I problemi di corso Mazzini non riguardano solo gli aspetti legati al verde pubblico ma anche alla viabilità, infatti la strada collega i parcheggi della Città Bianca al centro cittadino ed è per questo che i residenti chiedono alla gestione commissariale che gestisce il Comune in questo momento di intervenire al più presto, in particolar modo per migliorare due aspetti, quello legato ai marciapiedi che giacciono in condizioni poco consone e sono molto spesso pericolosi da percorrere, insomma opere ormai non più da città turistica. «I marciapiedi della nostra strada sono completamente da rifare – proseguono i residente – in alcuni angoli sono rimasti i fossi degli oleandri che sono stati espiantati. Fossi che hanno causato molto spesso delle cadute e danni fisici soprattutto ai turisti. Non vogliamo affrontare il tema che riguarda una vicenda indecorosa per la nostra strada che dovrebbe essere un biglietto da visita per chi la attraversa, ma invece diventa uno slalom per non inciampare in deiezioni canine onnipresenti su Corso Mazzini, sia in inverno sia in estate».

I cittadini di corso Mazzini, ancora, si sono soffermati su altri due punti critici che riguardano il viale tra i quali c’è sicuramente il parcheggio perennemente utilizzato in doppia fila e i cestini gettacarte che divento spesso il bidone dell’indifferenziato per gli utenti dei B&B: «Siamo davvero stanchi di dover assistere quotidianamente – concludono i residenti – all’abbandono selvaggio di rifiuti di ogni genere nei cestini installati lungo la strada, all’interno viene gettato di tutto, compreso l’organico con tutte le problematiche relative al caso. Chiediamo alla commissione straordinaria più attenzione, ai visitatori e ai vacanzieri chiediamo più rispetto».

Continua a leggere su OstuniNotizie.it