Una delle caratteristiche ricorrenti dei trend tecnologici è la loro ciclicità, soprattutto quando si parla di gaming, settore in continua evoluzione che spesso pesca dal passato e lo rivede in chiave moderna. È in quest’ottica che, dopo gli anni del boom delle console e dell’espansione globale del gaming mobile trainata dalla diffusione degli smartphone, molti stanno riscoprendo la magia e la comodità di giocare dal PC. È il momento di capire i motivi di questo ritorno in auge delle postazioni fisse e di scoprire come divertirsi online in tutta tranquillità e sicurezza con i nostri amati computer.

Uno dei maggiori vantaggi del giocare online da PC è che non dobbiamo per forza acquistare la copia del gioco e possiamo apprendere le regole strada facendo. È così, ad esempio, per piattaforme come PokerStars in cui apprendere le caratteristiche dell’online poker in tutta tranquillità, oppure come i siti di altre tipologie di gioco che non richiedono download e acquisti e che ci permettono di accedere a enormi cataloghi con una semplice registrazione fatta da nome utente+password.

I motivi per cui sempre più persone tornano a preferire le postazioni fisse, però, non terminano qui. Il grande macro-trend del gaming di questi anni è senza dubbio la modalità multiplayer che ci permette di sfidare avversari dislocati in ogni ambito del pianeta. Multiplayer che da PC è quasi sempre gratuito, al contrario che nelle console in cui spesso dobbiamo sottoscrivere abbonamenti mensili o annuali per giocare a distanza con gli amici.

L’altro indubbio vantaggio sono i costi. Le copie fisiche o virtuali dei titoli per console hanno prezzi abbastanza elevati che calano molto lentamente a distanza di anni. I giochi per PC, invece, poco tempo dopo il lancio ufficiale diventano facilmente reperibili online a prezzi scontati. Un investimento che compensa tutto quello che abbiamo speso in più per l’allestimento di una macchina di ottimo livello.

Il PC è la base di partenza imprescindibile anche se sogniamo di diventare giocatori professionisti. Il computer fisso è infatti la periferica di riferimento per alcuni dei giochi più famosi nella galassia degli eSports come Dota 2, League of Legends e FIFA, giochi che danno vita a tornei e circuiti di livello globale con tanto di sponsorizzazioni e montepremi milionari, ricchi contratti ed enorme seguito. Se vogliamo tentare questa carriera il PC diventerà il nostro miglior alleato.

I fattori a cui pensare in previsione di un acquisto di un PC per giocare online sono due: la velocità di elaborazione della macchina e il settore grafico. Questo perché i giochi di oggi richiedono molta della capacità di calcolo del computer, e allo stesso tempo per “girare” senza problemi necessitano di software grafici in grado di supportare il movimento ad alta definizione con un buon frame rate. Un discorso ancora più importante se oltre a giocare vogliamo anche iniziare a trasmettere in streaming le nostre sessioni di gioco.

Gli standard del gaming attuale prevedono giochi in FullHD 1080p. Una definizione che possiamo tuttavia raggiungere facilmente con un processore Intel Core i3 (ad esempio), con 8 GB di RAM integrata e con una scheda video di buon livello. La soluzione ottimale, però, è quella di dotarsi di un Pc a 16GB di RAM. I 16 GB assicurano un incremento delle prestazioni importante e sono la quantità consigliata per giocare a titoli best seller come PUBG e Call of Duty.

Schermo, PC e scheda grafica, però, non sono gli unici aspetti da considerare per iniziare a giocare online. È infatti inutile avere una macchina potentissima se poi non riusciamo a sostenere sessioni di gioco più lunghe di mezz’ora. Per cimentarsi con il gaming di livello dobbiamo invece creare un ambiente più confortevole possibile: investiamo su una scrivania funzionale, su un’illuminazione non troppo invasiva, su una sedia ergonomica e su periferiche comode da usare e facili da manovrare. Soltanto così riusciremo a giocare in tutta tranquillità senza affaticare troppo il fisico e la mente.