ALLORA FEST: la posizione della Commissione straordinaria

Scioglimento, la Commissione straordinaria Comune di Ostuni
Volantino Spazio Conad Mesagne

I fatti contestati al noto regista sono di una tale gravità da non poter essere in alcun modo ignorati.

L’arresto del premio oscar Paul Haggis a Ostuni, in prossimità dell’avvio dell’”Allora Fest”, ha lasciato costernata la Commissione Straordinaria che amministra la città di Ostuni; i fatti contestati al noto regista sono di una tale gravità da non poter essere in alcun modo ignorati.

Il nostro ordinamento giuridico garantisce il diritto di difesa di ogni persona e tutela, a livello costituzionale, la presunzione di non colpevolezza fino alla sentenza definitiva nel doveroso rispetto del lavoro della magistratura, la sola alla quale è attribuito il gravoso compito di fare chiarezza sull’intera vicenda.

Pertanto la Commissione intende sottolineare che l’intento che l’ha condotta ad accogliere ad Ostuni l’Allora Fest è stato il profilo artistico della manifestazione per come proposta, valutata nella prospettiva di sostegno allo sviluppo turistico e culturale della Città.

Leggi anche  Ad Ostuni "Allora Fest" il festival del Cinema

Dispiace veramente constatare che la manifestazione si sia tramutata nell’involontario palcoscenico di una vicenda i cui squallidi contenuti sono, purtroppo, sotto gli occhi di tutti.

Nell’auspicio che possa rapidamente comprendersi appieno quanto accaduto, la Commissione intende ribadire la propria estraneità alle scelte artistiche dell’organizzazione, nella consapevolezza che i vincoli assunti dall’ente non possano essere sciolti senza arrecare pregiudizi all’ente medesimo.

La Commissione straordinaria

Tiziana Giovanna Costantino

Antonietta Lonigro

Maria Antonietta Silvana Madaro

Continua a leggere su OstuniNotizie.it