Alloggi Popolari Ostuni
Volantino Spazio Conad Mesagne

Alloggi popolari “Ostuni Città d’Arte”: verso la consegna alle famiglie, ecco tutte le tappe.

Dovranno essere inoltrate, entro il prossimo 14 marzo 2022, i ricorsi avverso la graduatoria provvisoria del bando di concorso per l’assegnazione in locazione semplice degli alloggi popolari di edilizia residenziale pubblica che si renderanno disponibili nel comune di Ostuni. Gli interessati che avranno constatato che il punteggio complessivo non è corrispondente ai punti che gli dovevano essere attribuiti per ogni singola voce della domanda, dovranno presentare richiesta motivata e documentata alla commissione provinciale tramite il comune di Ostuni.

Ad ogni concorrente era stato comunicato personalmente il punteggio conseguito (o le motivazioni dell’eventuale esclusione dal bando) ed il numero di protocollo della domanda mentre la graduatoria provvisoria, approvata con determinazione n. 95 del 27 gennaio 2021, vede 190 richiedenti e 22 esclusi.

Con determina dirigenziale n. 825 del 4 giugno 2021, è stato approvato il bando di concorso per l’assegnazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica (attraverso il sito internet istituzionale del comune) dando quale termine ultimo di presentazione delle domande, l’8 luglio 2021. Sono pervenute all’ente 212 domande e, per procedere all’espletamento delle stesse, con atto del 3 agosto scorso, è stato incaricato un operatore esterno che ha acquisito e inviato gli elenchi con la graduatoria, che è stata successivamente pubblicata senza l’indicazione del nominativo del concorrente, infatti nella pubblicazione si legge il numero di protocollo (ricevuto a palazzo di città) che corrisponde così al nominativo del concorrente che ha presentato la domanda di assegnazione.

Sono 40 i nuovi alloggi di edilizia residenziale pubblica che sono attualmente disponibili, altre case si libereranno appena gli organi preposti completeranno l’indagine di sgombero contro chi occupa senza requisiti le abitazioni. La graduatoria, a garanzia della privacy dei richiedenti, è stata resa nota tramite l’albo pretorio online del sito istituzionale del Comune di Ostuni e tramite le affissioni comunali.

Entro 30 giorni successivi alla data di scadenza del termine di pubblicazione della domanda, gli interessati possono presentare richiesta, motivata e documentata, di un parere alla Commissione Provinciale secondo quanto prevede l’art. 42 della Legge Regionale n. 10/2014. La richiesta di parere va presentata tramite il protocollo del comune di Ostuni, consegnandola fisicamente presso lo sportello dell’Ufficio Protocollo del Comune di Ostuni – Piazza Libertà; oppure tramite l’indirizzo di posta elettronica certificata (PEC), all’indirizzo protocollo@cert.comune.ostuni.br.it; oppure a mezzo raccomandata A.R., entro il termine ultimo previsto (nell’ultimo caso, ai fini dell’accertamento della tempestività dell’istanza, farà fede la data del timbro postale di accettazione).

La realizzazione degli alloggi popolari denominati “Ostuni Città d’Arteè iniziata nel 2014 sotto la guida dell’amministrazione guidata da Domenico Tanzarella e sono stati completati di recente dal comune di Ostuni, dopo una lunga fase di stallo. I lavori sono ripresi grazie all’interessamento della giunta guidata da Gianfranco Coppola che vinse un finanziamento statale per il completamento dell’opera (con delibera del febbraio 2016). Dopo l’espletamento della gara, l’amministrazione comunale guidata da Guglielmo Cavallo nel 2019 avviò l’opera che si è completata nelle scorse settimane.

Continua a leggere su OstuniNotizie.it