Ospedale di Ostuni Cantiere primo piano Tommaso Gioia tecnici
Volantino Spazio Conad Mesagne

Al via oggi nell’ospedale di Ostuni i lavori per la realizzazione di 8 posti di Terapia Intensiva.

“Le risorse necessarie – spiega il direttore generale di Asl Brindisi Flavio Maria Roseto – ci giungono dal Piano per il potenziamento della rete ospedaliera finalizzato a incrementare il numero di posti letto di Rianimazione nel territorio provinciale. L’intervento, che avrà un costo di 2 milioni di euro, è stato affidato ad un raggruppamento temporaneo di imprese: RTI MST SpA-RM Appalti SpA”.

“A causa dell’emergenza pandemica – prosegue Roseto – la direzione generale della Asl Brindisi d’intesa con la Regione ha ritenuto opportuno rimodulare il progetto iniziale: in questo modo per ospitare Terapia Intensiva verranno utilizzati alcuni spazi disponibili nella nuova ala del nosocomio”.

La nuova “piastra” sarà collegata all’edificio principale da un tunnel che porterà alle sale operatorie. Al piano terra ci sarà il Pronto soccorso con il servizio 118, la radiologia e il laboratorio analisi. Al primo piano saranno attivati gli 8 posti previsti per la Rianimazione; al secondo troveranno spazio 32 posti di degenza; al terzo piano, infine, saranno ospitati alcuni locali tecnici.
Per completare il secondo piano della piastra occorreranno nuovi finanziamenti: la direzione della Asl sta sondando tutti i canali istituzionali disponibili per il reperimento delle risorse utili.

Nel progetto è coinvolta tutta l’Area tecnica della Asl: l’ingegner Sergio Maria Rini, direttore di Area e responsabile unico del procedimento, coadiuvato dal dirigente ingegner Renato Ammirabile, dall’ingegnere Viviana Vitale e dai geometri Giuseppe Bisanti e Massimo Pagano. Direttore dei lavori è l’ingegner Giuseppe Perrone, affiancato dal geometra Antonio Ferrari.

Tommaso Gioia – Referente per la sanità del presidente Michele Emiliano

“Finalmente nella giornata di oggi martedì 20 settembre sono iniziati i lavori al Piano Primo della piastra dell’ospedale di Ostuni, dove saranno ubicati gli 8 posti del nuovo reparto di Rianimazione – afferma Tommaso Gioia Referente del Presidente della Ragione Puglia per la sanità – è una grande soddisfazione per il risultato raggiunto, ma questo per il nosocomio della Città Bianca è solo l’inizio. Per i malpensanti che nei giorni scorsi ci avevano attaccato, vogliamo precisare che non avevamo detto il falso, e che non c’è nessun nesso tra la tornata elettorale e la cantierizzazione dell’ospedale – conclude Gioia – È un progetto per il quale noi siamo impegnati da aprile 2022 e in pochi mesi si sono già visti per primi risultati”.

Continua a leggere su OstuniNotizie.it