Due sorelle, la trentenne Daniela Calamo e la trentacinquenne Sonia, hanno partorito ieri all’ospedale Perrino, parzialmente dedicato all’emergenza e ai ricoveri Covid.

Due bambine, figlie di due sorelle, nate a pochi minuti di distanza l’una dall’altra. Nulla di programmato, ma una causalità che ha riempito di gioia parenti e amici ed entusiasmato anche il personale sanitario in un momento così difficile a causa della pandemia. La storia delle due neonate, le loro famiglie hanno deciso di chiamarle Giorgia e Camilla, arriva da Brindisi.

Due sorelle, la trentenne Daniela Calamo e la trentacinquenne Sonia, hanno partorito ieri all’ospedale Perrino, parzialmente dedicato all’emergenza e ai ricoveri Covid. Le due sorelle, ricoverate nel reparto di Ginecologia e ostetricia dell’ospedale Perrino, hanno dato alla luce due bambine a un’ora e 15 minuti di distanza l’una dall’altra.

Grande gioia per questa famiglia di ostunesi, ma anche per gli operatori sanitari che in questo particolare momento sono alle prese con l’emergenza Covid. La prima a partorire è stata Daniela Calamo, 30 anni, che ha dato alla luce con parto cesareo Giorgia di 3.250 grammi, dopo un’ora è arrivato anche il lieto evento per Sonia, 35 anni, con parto naturale è nata Camilla (40 settimane) di 2450 grammi. Per Sonia un lungo travaglio durato 36 ore.

Le due sorelle di Ostuni ed hanno avuto lo stesso ginecologo, Antonello Cisaria, dirigente medico dell’ospedale Perrino. “Non si trova in letteratura un evento simile – spiega il primario Paolo Amorusoè un momento di grande gioia. Possiamo scherzosamente definirle cugine gemelle”.

Anche il sindaco di Ostuni Guglielmo Cavallo ha sottolienato: “In piena Pandemia una notizia che porta speranza e gioia: sono nate a Brindisi Camilla e Giorgia figlie di 2 sorelle ostunesi. Auguri ai genitori e a tutta la comunità“.