Ad Ostuni la “Festa della Biodiversità” dal 18 al 21 maggio 2021.

Dal 18 al 21 maggio la società consortile Le Stagioni di Ostuni, con il contributo del P.S.R. Puglia 2014/2020 Misura 16 – Cooperazione. Operazione 16.3.2 “Creazione nuove forme di cooperazione per lo sviluppo e/o commercializzazione di servizi turistici”, organizza la Festa della Biodiversità.

La società consortile è composta dalle aziende agricole Solequo Coop, Angela Maria Melpignano e Masseria Agriturismo Asciano, dal tour operator Albergo La Terra/Todo Modo Multisolution Travel e dalla cooperativa di guide escursionistiche e ambientali Gaia Environmental Tours & Events.

Sabato 22 maggio si festeggia la Giornata Internazionale della Biodiversità, ed in Puglia l’organizzazione per lo studio e la valorizzazione della biodiversità BiodiverSO (guidata dall’Università degli Studi di Bari) ha programmato la
Settimana della Biodiversità, a cui abbiamo deciso di aderire.

La Puglia più di uno scrigno, è un forziere di biodiversità! Il nostro territorio offre ambienti diversi tra loro, che vanno dalla costa all’entroterra collinare, tra pascoli, orti, seminativi, oliveti secolari, vigneti, zone boschive e zone umide palustri. Con la nostra Festa della Biodiversità abbiamo
programmato tre iniziative alla scoperta di tutti questi habitat, di come l’uomo nei secoli ha operato su essi e di come la biodiversità si sia specializzata.

Ecco il programma delle nostre iniziative:
martedì 18 MAGGIO – LAME E PASCOLI c/o Masseria L’Ovile – Ostuni
16:30 accoglienza e presentazione parcheggio Masseria L’Ovile

17:00 visita in bici lama, del seminativo e delle dune fossili, della cava recuperata di Pezzacaldara. Intervento del Dott. Ennio Santoro (ARIF) e del Dott. Antonio Barletta, esperto in biomonitoraggi ambientali e progetto UrBees.

19:00 degustazione di prodotti agroalimentari tradizionali c/o Masseria L’Ovile

giovedì 20 MAGGIO – OLIO E ULIVI c/o Masseria Asciano
16:30 accoglienza e presentazione

17:30 visita oliveto per varietà ulivi

18:00 visita frantoio ipogeo Masseria Lardagnano Vecchia, esposizione con fiscoli, cesti e utensili tradizionali, intervento di Francesco Ghionda, Fiduciario della Condotta Slow Food Piana degli Ulivi.

18:30 utilizzo alternativo olivo e olio d’oliva (fitocosmetica e oggetti realizzati con il legno d’ulivo) con Tonino Zurlo de L’Ulivo Che Canta.

19:30 degustazione guidata di diverse varietà d’olio extravergine d’oliva a cura del Dott. Paolo Leoci , presidente dell’Accademia dei Tipici. Degustazione di prodotti tipici pugliesi e del gelato all’olio EVO della gelateria artigianale Ciccio In Piazza.

Venerdì 21 MAGGIO – La biodiversità pugliese, c/o Giardini della Grata

16:00 accoglienza e presentazione progetto

16:30 introduzione alla biodiversità pugliese, Biodiverso, Fondazione “Seminare il Futuro”, Slow Food Piana degli Ulivi.
Mostra pomologica/scambio di semi di antiche varietà a cura della Coop. Solequo e a cui partecipano gli esperti Angelo Giordano, Angelo Passalacqua, Raffaele Difonzo, Vivaio Junior Plant, Vivaistica Vecchio.

17:30 Visita guidata degli orti medievali.

19:00 biodiversità e cucina: degustazione di prodotti agroalimentari tradizionali

É possibile partecipare gratuitamente alle attività fino ad esaurimento posti. La prenotazione è obbligatoria chiamando i numero 0831 1983827 / 392 398 9921 o inviando una mail a lestagionidiostuni@gmail.com. Info: www.lestagionidiostuni.it