Pubblicità
Pubblicità

Ad Ostuni la “Festa della Biodiversità” dal 18 al 21 maggio 2021.

Dal 18 al 21 maggio la società consortile Le Stagioni di Ostuni, con il contributo del P.S.R. Puglia 2014/2020 Misura 16 – Cooperazione. Operazione 16.3.2 “Creazione nuove forme di cooperazione per lo sviluppo e/o commercializzazione di servizi turistici”, organizza la Festa della Biodiversità.

La società consortile è composta dalle aziende agricole Solequo Coop, Angela Maria Melpignano e Masseria Agriturismo Asciano, dal tour operator Albergo La Terra/Todo Modo Multisolution Travel e dalla cooperativa di guide escursionistiche e ambientali Gaia Environmental Tours & Events.

Sabato 22 maggio si festeggia la Giornata Internazionale della Biodiversità, ed in Puglia l’organizzazione per lo studio e la valorizzazione della biodiversità BiodiverSO (guidata dall’Università degli Studi di Bari) ha programmato la
Settimana della Biodiversità, a cui abbiamo deciso di aderire.

La Puglia più di uno scrigno, è un forziere di biodiversità! Il nostro territorio offre ambienti diversi tra loro, che vanno dalla costa all’entroterra collinare, tra pascoli, orti, seminativi, oliveti secolari, vigneti, zone boschive e zone umide palustri. Con la nostra Festa della Biodiversità abbiamo
programmato tre iniziative alla scoperta di tutti questi habitat, di come l’uomo nei secoli ha operato su essi e di come la biodiversità si sia specializzata.

Ecco il programma delle nostre iniziative:
martedì 18 MAGGIO – LAME E PASCOLI c/o Masseria L’Ovile – Ostuni
16:30 accoglienza e presentazione parcheggio Masseria L’Ovile

17:00 visita in bici lama, del seminativo e delle dune fossili, della cava recuperata di Pezzacaldara. Intervento del Dott. Ennio Santoro (ARIF) e del Dott. Antonio Barletta, esperto in biomonitoraggi ambientali e progetto UrBees.

19:00 degustazione di prodotti agroalimentari tradizionali c/o Masseria L’Ovile

giovedì 20 MAGGIO – OLIO E ULIVI c/o Masseria Asciano
16:30 accoglienza e presentazione

17:30 visita oliveto per varietà ulivi

18:00 visita frantoio ipogeo Masseria Lardagnano Vecchia, esposizione con fiscoli, cesti e utensili tradizionali, intervento di Francesco Ghionda, Fiduciario della Condotta Slow Food Piana degli Ulivi.

18:30 utilizzo alternativo olivo e olio d’oliva (fitocosmetica e oggetti realizzati con il legno d’ulivo) con Tonino Zurlo de L’Ulivo Che Canta.

19:30 degustazione guidata di diverse varietà d’olio extravergine d’oliva a cura del Dott. Paolo Leoci , presidente dell’Accademia dei Tipici. Degustazione di prodotti tipici pugliesi e del gelato all’olio EVO della gelateria artigianale Ciccio In Piazza.

Venerdì 21 MAGGIO – La biodiversità pugliese, c/o Giardini della Grata

16:00 accoglienza e presentazione progetto

16:30 introduzione alla biodiversità pugliese, Biodiverso, Fondazione “Seminare il Futuro”, Slow Food Piana degli Ulivi.
Mostra pomologica/scambio di semi di antiche varietà a cura della Coop. Solequo e a cui partecipano gli esperti Angelo Giordano, Angelo Passalacqua, Raffaele Difonzo, Vivaio Junior Plant, Vivaistica Vecchio.

17:30 Visita guidata degli orti medievali.

19:00 biodiversità e cucina: degustazione di prodotti agroalimentari tradizionali

É possibile partecipare gratuitamente alle attività fino ad esaurimento posti. La prenotazione è obbligatoria chiamando i numero 0831 1983827 / 392 398 9921 o inviando una mail a lestagionidiostuni@gmail.com. Info: www.lestagionidiostuni.it