Pubblicità
Pubblicità

Mercoledì 28 aprile, presso la chiesa del Carmine di Ostuni, arriverà la statua della Madonna della Medaglia Miracolosa.

L’immagine mariana che percorrerà tutta l’Italia dal 1 dicembre 2020 al 22 novembre 2021 si fermerà nella nostra città per due giorni. Il pellegrinaggio della statua della Madonna della Medaglia Miracolosa è stato voluto dalla Famiglia Vincenziana in ricordo del 190esimo anniversario delle apparizioni della Madonna a Santa Caterina Labouré, avvenute nel 1830.

Si tratta nelle intenzioni degli organizzatori di un piccolo segno per portare al popolo, tribolato dalla pandemia, luce e speranza. Prima di iniziare l’itinerario programmato, le suore e i padri vincenziani l’11 novembre 2020 hanno portato l’effige della Vergine a Papa Francesco, il quale, dopo aver messo al collo della Madonna una bianca corona del Santo Rosario, l’ha benedetta.

L’arrivo della statua presso la Chiesa del Carmine è previsto per le ore 14:00 del 28 aprile. Alle ore 16:00 si terrà la recita del Santo Rosario mentre alle ore 17:00 S.E. Mons. Domenico Caliandro, Arcivescovo di Brindisi-Ostuni, dopo aver reso omaggio alla Vergine, celebrerà l’Eucarestia. La chiesa resterà aperta fino alle ore 21:00.

Giovedì 29 la chiesa sarà aperta alle ore 8:30 e rimarrà aperta per tutta la giornata per permettere a tutti i fedeli di venire a salutare la Madonna e a vivere momenti di preghiera. Nel pomeriggio alle ore 16:00 si terrà la recita del Santo Rosario, cui seguirà alle ore 17:00 la celebrazione eucaristica di ringraziamento. Al termine della celebrazione, la statua della Beata Vergine partirà per Monopoli.

L’iniziativa è organizzata dalla Confraternita del Carmine grazie alla disponibilità della Famiglia Vincenziana e in particolare del responsabile della Regione Puglia, padre Carmine Madalese. La visita della statua della Madonna permetterà alla nostra città di vivere questo importante momento mariano in preparazione del mese di maggio che la devozione popolare tradizionalmente dedica alla Vergine.

La presenza in Ostuni dei Vincenziani, che accompagneranno la Madonna, permetterà di vivere non solo una bella esperienza spirituale, ma anche di ricordare i tempi lontani quando il convento accanto alla Chiesa del Carmine, per oltre un secolo, ha ospitato le Figlie della Carità. Nella nostra città con amore, zelo e sacrificio hanno aiutato e servito bambine, giovani, ammalati e poveri. E, nonostante da tanti anni non siano più presenti in Ostuni, il popolo e le associazioni aderenti alla loro Famiglia le ricordano con affetto per la carità elargita a tanti fratelli, sorelle e famiglie.