Pubblicità
Pubblicità

Tra le strade che saranno a breve oggetto di riqualificazione, via Bovio e viale Tenente Specchia.

Procede il piano di riqualificazione che interessa la viabilità cittadina. Il Comune di Ostuni è pronto a investire un ulteriore milione di euro per il rifacimento di numerose strade urbane. È in corso infattu la procedura per l’individuazione della società che si occuperà di eseguire i lavori, gli uffici comunali sono ora impegnati con le procedure di assegnazione per l’affidamento dell’incarico.

Messo in cantiere alla fine dello scorso anno, il nuovo piano di restyling servirà a rendere più sicure diverse arterie urbane, tra cui la nota via Bovio, meglio conosciuta dagli ostunesi come la “salita di Sant’Antonio”, che collega viale Mazzini a viale Pola.
Il progetto esecutivo prevede l’esecuzione degli interventi programmati su tre distinti comparti. Il primo si estende nella zona “nuova” della Città e comprende: Piazza Genova, Piazza Milano, Piazza Torino, via Ferrara, via Pesaro, via Viterbo, via Pescara, via Riccione, via Ancona, via Ravenna, via Rimini, via Modena, via Cavalieri di Vittorio Veneto nel tratto compreso fra via Fogazzaro e via Magenta.

Il secondo si estende a valle del centro storico e include: via Tenente Specchia, via Masaniello e via Conte Tancredi; mentre il terzo comprende parte del centro della zona antica con via Giovanni Bovio, via Leonardo Da Vinci, vicolo Telesio, vicolo Grimaldi, vicolo Fortis, vicolo Costa, vicolo San Martino e via Carlo Calcagni.

Entra nel merito, l’assessore ai Lavori Pubblici Giuseppe Francioso, che spiega: «Gli interventi le cui procedure di gara sono in corso, fanno parte di un piano più esteso che punta a migliorare la viabilità urbana. Ci sono strade, come via Bovio, che attendono da anni di essere rese più sicure. Perciò, tra le priorità di questa amministrazione rientra il piano di restyling delle strade urbane e rurali che procede senza grandi intoppi, nonostante l’emergenza pandemica, sin dall’inizio di questa consigliatura.

Nello specifico, gli interventi contemplano la fresatura della pavimentazione stradale, la bonifica in corrispondenza di buche e cedimenti, la ricostruzione del manto dove necessario e il rifacimento complessivo dello stesso. Su un tratto di via Tenente Specchia sarà realizzato un percorso pedonale munito di ringhiera metallica di protezione, lungo cui saranno messe a dimora piante e specie arboree locali. Si interverrà, infine, sull’installazione della segnaletica orizzontale e sulla sostituzione e sistemazione del sistema di raccolta delle acque pluviali in corrispondenza di via Giovanni Bovio».

Il progetto prevede, infatti, di destinare le eventuali economie recuperate dal ribasso d’asta al finanziamento di interventi aggiuntivi non previsti nell’appalto, che includono la realizzazione in prossimità di viale Tenente Specchia di un sistema di raccolta e defluizione delle acque pluviali. In considerazione della mancanza di una rete fognaria pluviale pubblica e dell’impossibilità di immaginare un diverso sistema di raccolta e allontanamento delle acque in superficie, data la conformazione altimetrica della strada, è stata progettata una vasca interrata di decantazione delle acque pluviali con annesso sistema di dispersione.

Grazie a questo intervento, non si verificheranno più allagamenti in quella zona migliorando, di conseguenza, la circolazione veicolare e pedonale su via Tenente Specchia, una strada che diventa difficilmente percorribile anche in presenza di piogge di modesta intensità.