Parco dune costiere rispristino spiaggia duna 7
Parco dune costiere rispristino spiaggia duna 7
Pubblicità
Farmacia Matarrese Ostuni
Pubblicità
Pubblicità
Volantino Spazio Conad Mesagne

Chiesto dall’area socialista e dal partito democratico un consiglio comunale monotematico.

I sottoscritti Consiglieri Comunale di Ostuni dell’area civico socialista e del PD

premesso

che il Parco delle Dune Costiere riveste ormai da anni un ruolo di primo piano nella tutela del paesaggio e nella promozione turistica dell’intera area ed in particolare del Comune di Ostuni;

che gli Enti componenti l’Assemblea del Parco (Comune di Ostuni, Comune di Fasano e Provincia di Brindisi) non riescono da tempo a nominare il Presidente dell’Ente, mentre con notevole e colpevole ritardo solo nell’estate scorsa è stata nominata la nuova Giunta esecutiva del Parco;

che tale nomina non sembra aver dato impulso alle attività del Parco se solo si pensa che a tutt’oggi non sono stati ancora nominati i funzionari amministrativi responsabili necessari a permettere all’Ente di operare con tranquillità e nel rispetto della legge;

che l’atto “politico amministrativo” per il quale sembra essersi contraddistinta la nominata Giunta è una diatriba per motivi a tutt’oggi del tutto sconosciuti con il Direttore dell’Ente Parco, ing. Arch. Angela Milone;

che, infatti, con missiva dell’8 ottobre 2020 i componenti della Giunta del Parco espressamente chiedevano la revoca del Direttore del Parco, rappresentando che in caso contrario dovevano considerarsi dimissionari e tali dimissioni dovevano considerarsi esecutive.

che trascorso detto termine sembrerebbe che la Giunta sia ancora in carica, forse in regime di “prorogatio” ed in attesa dell’accettazione delle dimissioni “esecutive” da parte dell’Assemblea;

infatti la Giunta sembrerebbe essere tornata a riunirsi in data 11.3.2021 per adottare la delibera n.1 in merito “all’”avvio della procedura per la nomina del direttore del parco mediante procedura ad evidenza pubblica – concorso” secondo quanto disciplinato dall’art.14 dello Statuto Consortile”;

ora, indipendentemente da quanto statuito dall’art. 14 dello Statuto che va evidentemente letto in raccordo con quanto previsto all’art.7 circa le attribuzioni dell’Assemblea Consortile che al comma 3 testualmente recita “con il voto favorevole della maggioranza relativa dei presenti sono approvati dall’assemblea i seguenti atti a) scelta della procedura per la nomina del direttore del parco sulla base di quanto disciplinato dal successivo art.14” …., ciò che preoccupa è constatare dagli atti di cui innanzi che la Giunta del Parco dopo la lettera di dimissioni del 8.10.2020 con cui chiedeva la revoca del Direttore, non avendola ottenuta, si sia per così dire nuovamente insediata solo a marzo del corrente anno e solo per riprendere la diatriba con il Direttore del Parco;

che quanto innanzi dimostra l’assenza a tutt’ora degli organi gestionale del Parco – Presidente e Giunta Esecutiva posto che quest’ultima dimissionaria pare essere rimasta in prorogatio senza aver fatto nulla dalla data delle dimissioni ad oggi se non partorire la fantomatica delibera n.1 del 11.3.2021;

che tale situazione dimostra inequivocabilmente la totale incapacità politica dei tre Enti costituenti l’assemblea del Parco che da oltre un anno non sono stati in grado di nominare un Presidente ed hanno proceduto, modificando così arbitrariamente e di fatto lo statuto, alla previa nomina della Giunta rispetto a quella del Presidente, e denota una preoccupante mancanza di programmazione politica;

la situazione sta altresì creando gravi danni all’attività del Parco, ai suoi progetti e generando apprensione in tutti i soggetti che hanno rapporti diretti con il Parco stesso, oltre a determinare un grave danno di immagine ed economico che ricade essenzialmente sulla nostra Città;

tanto premesso

I sottoscritti Consiglieri Comunale di Ostuni chiedono la urgente convocazione di un Consiglio Comunale, con richiesta di invitare anche i legali rappresentanti degli Enti costituenti l’Assemblea, i componenti in carica o dimissionari della Giunta esecutiva, il direttore del Parco, al fine di esaminare la intera situazione con il contributo di tutti i soggetti interessati.

Ed in ogni caso propongono al Consiglio Comunale di Ostuni di votare il seguente ordine del giorno

“Il Consiglio Comunale di Ostuni, vista l’incresciosa situazione in cui versa l’Ente Parco delle Dune Costiere privo da tempo ormai del Proprio Presidente e con una Giunta esecutiva che pare essere dimissionaria;

verificato altresì che la Giunta esecutiva, dimissionaria o meno, da ottobre dello scorso anno a tutt’oggi ha partorito una sola riunione, quella di cui alla delibera n.1 del 11.3.2021 avente ad oggetto tra l’altro materie di competenza dell’Assemblea;

che pertanto a tutt’oggi il Parco sembra sprovvisto dei suoi organi di governo e comunque vivere una situazione di stallo, con assenza di indirizzo politico programmatico;

che tale situazione sta recando gravi danni in termini di immagine all’Ente e agli Enti partecipanti, con compromissione di tutta l’attività svolta negli anni dall’Ente Parco;

INVITA

I legali rappresentanti degli Enti facenti parte del Parco, Sindaco del Comune di Ostuni, Sindaco del Comune di Fasano e Presidente della Provincia di Brindisi, e quindi in sostanza l’Assemblea del Parco stesso ad attivarsi per la nomina del Presidente dell’Ente, per verificare se la Giunta esecutiva risulta dimissionaria o comunque inoperativa e per l’effetto procedere, se necessario, alla nomina dei nuovi componenti.
Riserva in mancanza ogni azione a tutela dell’Ente Parco, nonché a tutela dei danni di immagine ed economici che tale situazione sta comportando”.

F.to I Consiglieri Comunali di Ostuni dell’Area civico socialista e del PD

Domenico Tanzarella, Giuseppe Tanzarella, Giovanni Parisi, Emilia Francioso, Andrea Pinto ed Angela Matarrese (Area civico/socialista), Angelo Pomes e Angelo Brescia (PD).

Pubblicità pescheria nautilus ostuni