Comune di Ostuni
Comune di Ostuni
Pubblicità
Pubblicità

Nota della maggioranza sull’elezione del presidente della commissione consiliare di garanzia.

Anche questa volta i consiglieri di opposizione dell’area tanzarelliana riescono a mistificare la realtà che però va raccontata. Innanzitutto non è vero che il Regolamento consiliare preveda che la nomina del presidente delle commissioni di garanzia spetti alla minoranza, bensì che la presidenza sia attribuita alla minoranza e così è avvenuto.

Come in ogni assemblea il presidente è votato da tutti i componenti e non solo da una parte. Chiarito quello che sembrerebbe ovvio, va detto che il dott. Angelo Brescia, consigliere del PD e quindi dell’opposizione, è stato eletto con largo consenso infatti il voto dei consiglieri che lo hanno indicato rappresenta i 18/24 del Consiglio.

Rispettare le regole democratiche è la prima forma di legalità e, invece, i consiglieri dell’area socialista hanno tentato di non far partecipare al voto il consigliere Camassa perché componente del gruppo misto e hanno sostenuto che nella votazione non dovesse tenersi presente la consistenza numerica dei gruppi consiliari, cosa che è invece prevista nella delibera istitutiva della Commissione.

Val la pena ricordare che nel consiglio comunale che ha deliberato l’istituzione della commissione, l’intera minoranza ha abbandonato l’aula proprio in corrispondenza del punto all’ordine del giorno riguardante la commissione stessa.