ostuni città smart in blu
Pubblicità
Pubblicità

Presentato il progetto, finalizzato ad aiutare le famiglie dei bambini con disturbi dello spettro autistico

Presentato questa mattina presso Palazzo San Francesco “Città Smart in Blu” il progetto finalizzato ad aiutare le famiglie dei bambini con disturbi dello spettro autistico. Promosso dall’associazione di volontariato “Il bene che ti voglio” e dalla sezione provinciale di Confesercenti. Anche Ostuni, quindi, entra a far parte della rete dei Comuni che in Provincia di Brindisi hanno aderito all’iniziativa.

Il progetto prevede l’introduzione del “pass di cortesia”, un adesivo che va esposto in maniera immediatamente visibile all’ingresso delle attività commerciali che aderiscono all’iniziativa. L’obiettivo è quello di consentire ai soggetti autistici l’accesso facilitato, evitando estenuanti attese in fila che, soprattutto durante questo particolare momento storico, potrebbero avere ripercussioni sull’equilibrio emotivo e comportamentale.

L’adesione al progetto “Città Smart in Blu” prevede inoltre la sottoscrizione di un Protocollo d’Intesa tra il Comune di Ostuni e la Onlus “Il bene che ti voglio”, attraverso cui s’intende far conoscere alla comunità locale le tante difficoltà che bambini e ragazzi autistici, assieme alle loro famiglie, affrontano ogni giorno. Infine, tra le attività previste dal Protocollo, rientra anche l’erogazione di specifici corsi di formazione rivolti ai commercianti e alle varie categorie professionali che più di frequente interagiscono con famiglie con bimbi e ragazzi autistici.

La presentazione ufficiale del progetto si è svolta questa mattina presso il Salone dei Sindaci di Palazzo San Francesco, durante una conferenza stampa a cui hanno partecipato il sindaco Guglielmo Cavallo, l’assessore alle Politiche Sociali e vicesindaco Antonella Palmisano, l’assessore alle Attività Produttive Luca Cavallo, il presidente f.f. della Confesercenti Brindisi Michele Piccirillo, il presidente e la vice presidente dell’associazione “Il bene che ti voglio” Alessandro Cazzato e Stefania Rescio.