Parco dune costiere rispristino spiaggia duna 7
Parco dune costiere rispristino spiaggia duna 7
Pubblicità
Pubblicità

Nell’ambito del progetto LASPEH il Parco delle Dune Costiere da Torre Canne a Torre San Leonardo ha organizzato alcuni incontri on-line con le scuole del territorio.

Il Direttore del Parco Angela MILONE comunica che, Il Parco Naturale Regionale delle Dune Costiere è Partner Capofila del Progetto LASPEH (Low Adriatic Species and Habitat) finanziato nell’ambito del programma INTERREG Italiana, Albania e Montenegro 2014-2020. Nello specifico, il progetto LASPEH intende realizzare azioni per la tutela dell’habitat “Percorsi substeppici di graminacee e piante annue dei Thero-Brachypodietea”, al fine di garantire il mantenimento del territorio e di tutelarne le specie in via d’estinzione presenti, anche attraverso la promozione delle attività agro-pastorali tradizionali e delle produzioni casearie.

Nell’ambito del progetto LASPEH il Parco delle Dune Costiere da Torre Canne a Torre San Leonardo ha organizzato alcuni incontri on-line con le scuole del territorio, l’ incontro si è tenuto il 10 dicembre 2020 alle ore 15:00 con le classi quinte dell’indirizzo Alberghiero dell’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore “Gaetano Salvemini” di Fasano. L’incontro si focalizzerà sull’educazione ambientale e la conoscenza dell’habitat “Percorsi substeppici di graminacee e piante annue dei Thero-Brachypodietea”, nonché sul rapporto tra la conservazione di questo habitat, l’attività del pascolo estensivo controllato e la produzione del cosiddetto “latte giallo”. Ad introdurre l’incontro il Preside dell’Istituto Dott.ssa Maria Convertino ed il Direttore del Parco l’Arch. Angela Milone.

Dopo una breve introduzione del progetto da parte dell’Arch. Marco Massari, interverrà un esperto nutrizionista, il Dott. Domenico De Mattia, per formare i ragazzi sulla qualità e la promozione dei valori nutrizionali dei prodotti caseari legati al pascolo negli habitat a pseudosteppa e sulla necessità di intervenire sui valori aggiunti che l’allevamento estensivo controllato garantisce in un territorio e in special modo all’interno di un’area naturale protetta.