Pubblicità
Farmacia Matarrese estate 2020 Ostuni
Pubblicità

Ospedale, l’intervento del Forum della Società Civile

Il Coordinamento del Forum della Società Civile di Ostuni ha esaminato la decisione della Regione Puglia di adeguare la Rete Ospedaliera alla drammatica situazione sanitaria creata dalla diffusione della pandemia-Covid e di impegnare la intera struttura di Ostuni alla cura esclusiva dei malati Covid, che non hanno bisogno della terapia intensiva.

Questa scelta comporta la sospensione di ogni attività nelle Unità Operative di Medicina, di Pneumologia, Chirurgia e Ortopedia ed il difficile accesso al Pronto Soccorso, dove transiteranno i malati Covid. Ogni altra emergenza sanitaria della Zona Nord della provincia di Brindisi sarà indirizzata ai Pronto Soccorso di Brindisi e Francavilla Fontana. I malati Covid con necessità di terapia intensiva saranno ricoverati a Brindisi.

Si determina una situazione ad alto rischio per gli abitanti di Ostuni e dei Comuni vicini per i tempi e le difficoltà a raggiungere le strutture sanitarie, in caso di urgenza di intervento per ogni altra patologia.

Il Coordinamento del Forum chiede al Sindaco di Ostuni di intervenire presso la Direzione Sanitaria della ASL Brindisi e la Direzione Regionale della Sanità per chiedere:

1) ogni garanzia per il rispetto del diritto alla salute e all’accesso alle cure dei cittadini di Ostuni e della Zona Nord della provincia di Brindisi;

2) il potenziamento della Medicina Territoriale ( assistenza domiciliare, sostegno alle persone con disabilità, salute mentale);

3) il funzionamento in sicurezza degli operatori e dei cittadini di tutti gli Ambulatori del Distretto Sanitario, che dovranno garantire l’assistenza sanitaria delle diverse specialità mediche;

4) la presenza attiva dell’Unità Speciale di Continuità Assistenziale (USCA) per l’assistenza domiciliare dei malati di Covid;

5) Il funzionamento del Laboratorio Analisi dell’Ospedale anche per gli esterni;

6) la assicurazione che, dopo la drammatica emergenza Covid, l’Ospedale Civile di Ostuni torni ad operare con tutte le Unità Operative e i Servizi di Ospedale di Base.

Promozione Spazio Conad Mesagne
Orari Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne
Orari Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne
Orari Conad Mesagne

Il Coordinamento del Forum chiede al Direttore Generale della ASL Brindisi e al Direttore del Dipartimento Salute della Regione Puglia:

a) la copertura di tutti gli organici degli operatori sanitari operanti nell’Ospedale Civile e nella Medicina del Territorio;

b) la realizzazione degli otto posti di Terapia Intensiva previsti per l’adeguamento della Rete Ospedaliera della Regione Puglia:

c) la possibilità di effettuare tamponi in tempi rapidi e risposte in tempi accettabili, per una reale tracciabilità dei contagi per scongiurare focolai difficili da gestire;

d) il completamento dei lavori nella ala ovest del reparto di ortopedia e l’inizio dei lavori per la sala prelievi del Laboratorio di Analisi nei locali ex Pronto Soccorso;

e) il reale funzionamento dei diversi e previsti Ambulatori del Distretto Sanitario, a partire da Ortopedia, Chirurgia, Pneumologia e Cardiologia, prima funzionanti all’interno dell’Ospedale;

f) il potenziamento del servizio emergenza 118, considerata la crescente richiesta di interventi e le nuove distanze da coprire nei casi di urgenza;

g) il completamento urgente dei lavori di Ampliamento-Piastra dell’Ospedale di Ostuni, dopo 16 anni dalla loro deliberazione (2004-2020), dopo aver speso 5.800.000 euro per i lavori in corso, dopo aver deliberato quattro varianti in corso d’opera, dopo che sono trascorsi 4 Direttori Generali della ASL Br e 5 Giunte Regionali. L’utilizzo dei suoi 4.000 mq. avrebbe permesso – oggi – la allocazione di 60 posti letto al primo e secondo piano della struttura e di tutti i servizi al piano terra, con ingresso autonomo ed uno spazio esterno di 17.000mq.

Il Coordinamento del Forum ritiene fondamentale ogni intervento per rispondere alla drammatica situazione sanitaria, garantendo sicurezza e tutela agli operatori sanitari, e assicurando a tutti i cittadini una adeguata assistenza e l’accesso a tutte le cure.

POTRESTI ESSERTI PERSO...