Pubblicità
Farmacia Matarrese estate 2020 Ostuni
Pubblicità

Niente accordo tra comune di Ostuni e Polizia Locale dopo la videoconferenza che si è tenuta ieri con la Prefettura di Brindisi.

Le parti torneranno ad aggiornarsi entro una settimana.Restano, così, inalterate le problematiche sollevate nei giorni scorsi dai sindacati, all’interno del documento firmato da Cisl, Uil, Cgil e Csa, e che hanno portato a decretare lo “stato di agitazione” di tutto il personale in servizio nel comando della Città Bianca.

A margine dell’incontro le organizzazioni sindacali che hanno preso parte “a distanza” al tavolo di confronto, Cisl, Uil e Csa, fanno sapere «di essere pronti a giungere anche fino allo sciopero se non dovessero arrivare tangibili segni di risoluzione dei problemi, e quindi se non si vedranno risultati a breve termine».

Hanno partecipato ieri al tavolo a distanza il sindaco di Ostuni Guglielmo Cavallo, il segretario generale del comune Francesco Fumarola, ed i dirigenti dei settori di competenza delle istanze avanzate dai sindacati: Francesco Lutrino e Maurizio Nacci, polizia locale e personale.

A coordinare i lavori i delegati della Prefettura di Brindisi: il vicario Pasqua Erminia Cicoria ed il capo ufficio di gabinetto Maria Antonietta Olivieri. I temi indicati dalle parti sindacali anche nel documento, affrontanti ieri, e per i quali si cercherà nei prossimi giorni un’intesa riguardano: il mancato rafforzamento del personale attualmente in organico, la pianificazione in merito agli orari di servizio. In questo caso si fa riferimento soprattutto alle attività di controllo davanti alle scuole, che in questa fase di emergenza sanitaria hanno diversi orari di ingresso ed uscita, con le conseguenti esigenze di un numero maggiore di agenti per i controlli.

Promozione Spazio Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne

A ciò si aggiungono anche altre richieste avanzate dai sindacati: un nuovo programma settimanale per 35 ore di lavoro, l’approvazione di un regolamento che superi l’attuale datato al 1993, e la definizione di una previdenza integrativa, come avviene già in alcune realtà della provincia di Brindisi. E poi le indennità di servizio esterno riconosciute dal Ccnl, e non ancora corrisposte dal comune di Ostuni.

«E’ stato chiesto all’amministrazione -affermano le sigle sindacali presenti ieri- che in tempi celeri possa essere convocato un nuovo incontro per risolvere problemi più urgenti: orari di servizio e previdenza integrativa». L’amministrazione comunale si è riservata di aprire un dialogo finalizzato a dare una tempistica per la risoluzione delle vertenze sollevate ieri nelle video-conferenza alla presenza dei delegati della Prefettura di Brindisi.
E tra i primi interventi che vanno in questa direzione, come spiegato nell’occasione dal sindaco Guglielmo Cavallo, i concorsi per l’assunzione di quindici agenti di Polizia Locale part-time a tempo indeterminato.

Selezione pubblica che il comune di Ostuni aveva già predisposto per la scorsa primavera. L’emergenza sanitaria determinata dal Covid 19 ha bloccato ogni possibilità di organizzazione delle prove selettive, non solo nella Città Bianca. Nei giorni scorsi l’amministrazione comunale di Ostuni ha pubblicato il nuovo calendario delle prove: i test pre-selettivi per le assunzioni dei quindici agenti di Polizia Locale si terranno il 25 novembre prossimo.

POTRESTI ESSERTI PERSO...