Pubblicità
Farmacia Matarrese estate 2020 Ostuni
Pubblicità

Si alle fiere. Confermato, invece, lo stop a Cavalcata. Nel centro storico, poi, vietate anche le bancarelle per evitare assembramenti. Tutte le iniziative in cartello saranno tramsesse in diretta su OstuniNotizie

Si delinea, così, il programma per i festeggiamenti di Sant’Oronzo ad Ostuni, dal 25 al 27 agosto. Celebrazioni per il santo protettore della Città Bianca che saranno in tono minore a causa dell’emergenza sanitaria, da Covid-19, ancora in corso. Ieri il sindaco Guglielmo Cavallo ha emesso l’ordinanza per disciplinare le attività che potranno essere svolte nei tre giorni.

Ci sarà la classica “fiera del bestiame” il 25 all’interno del Foro Boario: si svolgerà dalle 7:30 alle 14 e sarà accessibile ad un numero limitato di operatori. Ventinove è il numero stabilito per il commercio di ferramenta, attrezzature agricole, animali vivi di piccola taglia.

Nel pomeriggio, a differenza di quanto è sempre avvenuto negli anni, non ci sarà nessun sorteggio per l’assegnazione dei numeri dei cavalli, proprio per l’assenza di ogni tipo di manifestazione che prevede la partecipazione degli animali a “scorta” del santo.

La mattina seguente, il 26, da sempre giornata clou dei festeggiamenti, sarà effettuata solo la classica fiera nell’area mercatale, in via degli Emigranti. Nella sede attuale del mercato del sabato il numero delle postazioni che saranno rilasciate è 205. Le operazioni di vendita varranno solo per chi è in possesso delle autorizzazioni rilasciate dal comune di Ostuni, precludendo gli spuntisti, ad eccezione delle eventuali assenze dei titolari. Gli operatori, tanto per il 25, quanto anche per il 26, saranno esentati dal pagamento del suolo pubblico, come previsto da una delle misure del Governo in questa fase di emergenza sanitaria, di sostegno all’ economia.

Non ci saranno, invece, le classiche bancarelle in viale Oronzo Quaranta e nell’area adiacenti al centro storico. Nell’ordinanza del sindaco si specifica la sospensione di questa tipologia di attività per l’anno 2020. L’assenza della processione, però, condizionerà una delle maggiori attrazioni attese in ogni edizione della festa di S.Oronzo che per il 2020 non ci sarà: i cavalli vestiti a festa ad accompagnare la statua del Santo durante il corteo religioso tra le vie della città.

Promozione Spazio Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne

Un evento storico, in una celebrazione ultracentenaria, che fino a questo momento, nel corso degli ultimi due secoli, solo in rarissime circostanze è stata annullata, come nel 1942, a causa del conflitto mondiale. Nel 2020, invece, troppo alto il rischio di assembramenti e le difficoltà logistiche per mantenere il “distanziamento sociale” in un evento tra sacro e laico, che almeno fino allo scorso anno ha richiamato migliaia di persona da ogni parte della Puglia. Come è avvenuto in altre realtà, la Conferenza Episcopale pugliese ha vietato ogni possibilità di effettuare processioni, per evitare ogni possibile assembramento.

E così per Sant’ Oronzo ci sarà la classica messa della novena dal 17 agosto, con la presenza fissa ogni mattina di due cavalieri, e la funzione religiosa del 26 agosto, nella Basilica Minore Concattedrale, officiata dall’Arcivescono Mons. Domenico Caliandro.

Al momento confermate le illuminazioni artistiche affidata all’azienda salentina “De Cagna”, che saranno allestite in piazza della libertà ed all’ingresso del centro storico, i fuochi pirotecnici del 26, ed il concerto del 27 agosto al Foro Boario dell’ Orchestra sinfonica di Lecce e del Salento. Il 13 agosto, invece, tornerà ad Ostuni, dopo oltre due mesi di restauro l’antica statua di Sant’Oronzo, ora in un laboratorio di Lecce per gli interventi di recupero.

POTRESTI ESSERTI PERSO...